Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Certificazione energetica: in Emilia Romagna 267mila attestati

03 aprile 2013, 17:42

Da fine 2008, anno in cui è entrata in vigore la nuova normativa sulla certificazione energetica degli edifici, a fine 2012, sono 267.018 gli attestati rilasciati in Emilia Romagna. L’obiettivo di avere un parco immobiliare altamente efficiente è però ancora lontano, dato che il 48,5% degli edifici è stato classificato come poco performante (classi G e F), mentre solo l’8% degli edifici certificati nella provincia rientra nelle categorie ad alte prestazioni per quanto riguarda i consumi (ovvero A+, A e B).

Questi i dati elaborati da Senaf in occasione di Proenergy+ - appuntamento dedicato all’efficienza energetica e alle energie rinnovabili che si terrà a PadovaFiere dall’11 al 13 aprile - su base dei dati forniti dall’Ufficio Energia della Regione Emilia-Romagna. Il 33,7% degli immobili per cui è stata rilasciata la certificazione risulta essere registrato in classe G, e il 14,8% in classe F. Se si guarda alle singole province, è Ferrara quella con il risultato peggiore in Regione (intendendo la percentuale di attestati G e F rilasciati rispetto al totale), seguita da Modena, Bologna, Piacenza, Reggio Emilia, Parma, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini. In Emilia Romagna solo il 6,1% degli immobili ha ottenuto la certificazione energetica classe B, l’1,6% ha ottenuto quella classe A e un piccolissimo 0,32% quella A+. Un dato che proviene in gran parte dalle "nuove costruzioni". In Regione, è Rimini la provincia con il risultato regionale migliore (intendendo la percentuale di attestati A, A+ e B rilasciati rispetto al totale), seguita da Forlì-Cesena, Parma, Bologna, Piacenza, Modena, Ravenna, Ferrara e Raggio Emilia.