Sei in Archivio

Sport

I Panthers senza campo: per il debutto emigrano a Bolzano. Il Comune: "C'è stato un equivoco"

04 aprile 2013, 23:25

I Panthers senza campo: per il debutto emigrano a Bolzano. Il Comune:

Dovevano debuttare da campioni d’Italia (per il terzo anno consecutivo) ma in settimana il Comune di Parma non ha risposto, nonostante le rassicurazioni dei mesi passati, sulla possibilità di usare il campo di gioco e così sono stati costretti ad emigrare a Bolzano. È la vicenda dei Panthers Parma, campioni di football americano, che sono stati obbligati a chiedere l’inversione di campo nella prima giornata del torneo. La decisione è stata presa dopo aver atteso, inutilmente, una comunicazione ufficiale da parte del Comune di Parma che confermasse la possibilità o meno di poter giocare come da programma allo Stadio XXV Aprile.

«Martedì abbiamo ricevuto una email in cui si diceva che non era certa la possibilità di usare il campo domenica, poi più nulla – spiega Ivano Tira, presidente dei Panthers - Abbiamo sollecitato una risposta ufficiale ma non è mai arrivata e così ci siamo dovuti muovere per non rischiare anche la sconfitta a tavolino». I Panthers avevano ricevuto garanzie nei mesi scorsi dal Comune di Parma che quest’anno avrebbero usufruito del campo all’interno di una serie di date concesse dalla Federazione Italiana Rugby, attuale gestore dell’impianto.

«Non siamo un club di quattro amici che può giocare o non giocare – ha concluso Tira – Siamo un club di serie A e la federazione ci detta dei tempi che il Comune non ci sta permettendo di rispettare. Valuteremo ora la possibilità di lasciare definitivamente Parma».

 La replica dell'assessore Marani: "C'è stato un equivoco, manterremo le promesse fatte"