Sei in Archivio

Buone Notizie

Le star di Zelig: l'impegno, roba da ridere

04 aprile 2013, 20:41

Le star di Zelig: l'impegno, roba da ridere

Laura Ugolotti

Parlare di acqua, risparmio energetico, consumo ed educazione alimentare sorridendo si può. Soprattutto quando a trattare questi argomenti sono due comici di professione come Diego Parassole e Claudio Batta, meglio conosciuti dagli amanti di Zelig per il personaggio di Erminio Pistolazzi, il primo, e per la rubrica di «nimmistica», il secondo. Ospiti, ieri in piazza Garibaldi, dell’incontro organizzato da Forum Solidarietà, i due hanno raccontato – tra il serio e il faceto – il loro rapporto con il volontariato, dialogando con il giornalista della «Gazzetta di Parma» Sandro Piovani.
«Abbiamo iniziato anni fa – spiega Parassole – a sensibilizzarci ad alcuni temi, come la privatizzazione dell’acqua, e su questi abbiamo costruito degli spettacoli, singolarmente o in gruppo. Parlarne in televisione non è sempre possibile: perché sono temi complessi, e i cinque minuti che hai a disposizione non bastano, e perché spesso si scontrano con gli interessi economici degli sponsor. Zelig ci ha fatti conoscere, ora mettiamo a frutto la popolarità per diffondere, con il sorriso, informazioni che altrimenti sarebbe difficile trasmettere».
Una risata, spiegano, scaturisce quando il pubblico si riconosce, almeno in parte, in una verità e allora la accetta più volentieri. L’educazione civica è responsabilità di ciascuno. «Alcuni dei servizi fondamentali di cui godiamo, come quelli sanitari – ricorda Parassole -, sono garantiti da volontari, che mettono a disposizione di tutti il loro tempo. Noi mettiamo a disposizione il nostro lavoro».
«Scrivere uno spettacolo teatrale che abbia contenuti di interesse generale, come il cibo, che è il protagonista del mio “Agrodolce”, non è semplice – spiega Batta. Occorre trovare quell’equilibrio che ti permette di far riflettere, senza rinunciare a far ridere e senza urtare la sensibilità di nessuno. Prendiamo spunto dalla realtà e trasformiamo l’incazzatura in una battuta, perché in fondo siamo comici. Così il pubblico ride, e scopre che anche i comici sanno dire cose interessanti e non sono solo dei pirla».
La tenda di Forum Solidarietà tornerà in piazza Garibaldi domani, sabato e domenica, con attività e laboratori per bambini, per fornire informazioni e orientamento sul mondo del volontariato parmense. «Quello che facciamo nella sede di via Bandini – spiega Francesca Bigliardi – lo portiamo nel centro della città, per far conoscere le tante associazioni che operano sul nostro territorio». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA