Sei in Archivio

Sport

Rugby, l'HBS Colorno la spunta con Padova: 16-15

07 aprile 2013, 21:50

Rugby, l'HBS Colorno la spunta con Padova: 16-15

Per l’HBS Colorno ancora una partita al cardiopalma nella sesta giornata di ritorno di campionato. Il match termina sul 16 – 15 dopo un finale che ha messo alla prova le coronarie dei tifosi, nel quale la situazione avrebbe potuto sfuggire di mano a entrambe le squadre. E’ stato un piazzato al 43’ a consegnare la vittoria ai biancorossi, anche se poco dopo un calcio concesso ai patavini per fortuna non ha centrato l’acca.
 
Nel primo tempo il Colorno non riesce a dire la sua e non esprime il solito gioco brillante, soffre nei punti d’incontro e regna anche nel match un po’ troppa confusione, ed anche il vento disturba il gioco in alcune fasi.
 
Al 17’ l’HBS Colorno sbaglia il secondo piazzato della giornata e il risultato è ancora sullo 0 – 0, finché la situazione non si sblocca al 21’ quando il passaggio del mediano biancorosso finisce tra le mani di Barani che all’altezza della bandierina s’invola in meta.
 
Nonostante la bella azione il XV non riesce ad aumentare il gap e la prima frazione di gioco si chiude sul 5-0. 
 
Non serve l’intervallo per ricaricare le pile e schiarire le idee ai nostri, anzi dopo solo 5’ minuti dalla ripresa Rizzo trova il buco e con il piede di Collesegni il Cus Padova si porta in vantaggio di due lunghezze.
La partita prosegue a fasi alterne senza eccessivi sussulti e neppure azioni che possano infiammare i tifosi. A riscaldare gli animi è Dusi che al 21’ centra l’acca e riporta in vantaggio i suoi di un solo punto. Pare però che questa volta i biancorossi abbiano trovato la giusta grinta, infatti, pochi minuti dopo è Carretta, grazie a una bella azione di Lauri, che riesce ad allungare sul 13 – 7. Ulteriormente galvanizzati i ragazzi di Mordacci e Prestera si rendono particolarmente aggressivi ma il Padova difende ad oltranza. A frenare l’arrembaggio biancorosso ed a complicare la vita ci pensano i due cartellini gialli inflitti all’HBS Colorno nel giro di due soli minuti a Sanfelici e Barbieri.
 
Il finale è tutto in salita per i padroni di casa che giocano in tredici uomini e il Cus ne approfitta accorciando le distanze prima al 32’ con un piazzato e poi con la meta di Rigo al 34’ che non lascia ben sperare per le sorti dei colornesi, i quali si vedono superati per 13 – 15.
 
Nonostante l’inferiorità numerica Da Lisca e compagni non ci stanno e continuano a provarci, la loro caparbietà viene premiata al 43’ quando ottengono un calcio piazzato. Con il fiato sospeso tutti i tifosi guardano ai pali, consci del momento cruciale. Per fortuna Dusi concede il bis, effettua il sorpasso e si guadagna il titolo di man of the match. Non è finita qui, anche il Cus Padova tenta fino all’ultimo la rimonta, sperando forse di ripetere l’esito del match di andata, e proprio allo scadere l’arbitro Carrera concede un piazzato che fortunatamente Colleselli non riesce a mettere fra i pali. L’arbitro fischia così la fine di un match tanto difficile e dal quale bisogna trarre spunti per il prosieguo della stagione perché ormai gli avversari quando giocano con il Colorno tirano fuori  tutto e forse qualcosa di più.
 
Al termine della partita il man of the match Sebastiano Dusi premia alcune alunne della scuola primaria di Vicobellignano vincitrici del concorso grafico dal titolo “l’esperienza del Rugby a scuola”. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA