Sei in Archivio

Parma

San Prospero: "Dopo l'acqua, gli sciacalli".

07 aprile 2013, 09:49

San Prospero:

Chiara Pozzati

San Prospero: «L’acqua apre la via agli sciacalli». E anche ai poveracci. Questa la denuncia di un gruppo di residenti che il giorno dopo la grande ondata – così è stata da loro stessi ribattezzato l’allagamento del quartiere nuovo – vive ancora disagi. E alle spalle di via Emilio Lepido arriva la polizia, chiamata da alcune famiglie che abitano in via Padre Molin, preoccupate per la presenza di persone che frugano tra gli oggetti fradici abbandonati in strada e che talvolta entrano nei cortili.

Intanto il «fiume» è scomparso da via Lagazzi e dintorni e le cantine sono quasi del tutto libere.............................Articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

Pioggia record: allagato un intero quartiere