Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Il Colle in festa: quarant'anni per Collecchio

10 aprile 2013, 01:46

Il Colle in festa: quarant'anni per Collecchio

Gianfranco Carletti

 Quarant’anni di vita, di storia, di attività svolta per il paese. E’ questo in sintesi il Circolo Il Colle che ha festeggiato il quarantesimo anniversario della sua fondazione con una serie di iniziative che hanno coinvolto tutto il paese. A traghettare il sodalizio lungo questo week-end di festa non poteva che essere l’attuale presidente, Luigi Zileri, eletto in questa carica di recente ma l’aveva già ricoperta dal 1991 al 1995, che vanta 35 anni di militanza all’interno del circolo e il consiglio direttivo in carica che ha lavorato alacremente per questo momento. E’ stato Lo stesso Luigi Zileri a tracciare le tappe fondamentali che hanno caratterizzato l’attività de Il Colle ed è stato sempre lui a dichiararsi «molto orgoglioso ed emozionato di ricoprire la carica di presidente proprio in questo frangente».  Il sindaco Paolo Bianchi, con tanto di fascia tricolore, ha poi aggiunto: «quarant’anni di vita per un’associazione sono un lungo periodo, per la mia generazione questo significa essere cresciuti assieme, all’interno della comunità collecchiese, anche grazie alle opportunità che l’impegno dei suoi volontari ci ha garantito. L’associazionismo espresso da Il Colle offre un buon esempio, assicurando sempre attenzione e qualità nell’organizzare le proprie forze al servizio degli altri. Ha movimentato il nostro paese contribuendo a renderlo il paese più vivo della nostra provincia». Il sindaco ha poi ricordato che Il Colle ha organizzato eventi ed iniziative in diversi campi, ma si è anche distinto in campo sportivo e culturale. «Associazioni come Il Colle – ha concluso Bianchi – fanno si che i cittadini non si sentano soli» per poi aggiungere «l’augurio dell’Amministrazione comunale è quello di continuare così, con la passione di sempre».  La grande festa è iniziata il sabato sera con un riuscitissimo e popolato concerto tenuto dal complesso musicale «Città di Collecchio» diretto dal maestro Roberto Fasano che, dopo il tradizionale avvio con l’inno di Mameli ascoltato in piedi dal pubblico, ha dato spazio ad un programma impreziosito a volte dalla voce di Matteo Mazzoli.  Nella mattinata della giornata festiva tutti si sono ritrovati nella sede del circolo di Via Bertucci per poi recarsi al cimitero a deporre un cuscino davanti alla targa che ricorda i soci scomparsi e quindi assistere alla celebrazione della messa da parte del parroco don Guido Brizzi Alberelli. Quindi tutti in Piazza della Repubblica per la cerimonia ufficiale che è terminata con la premiazione di enti pubblici, ditte, associazioni, soci e amici, presidenti, soci fondatori. Un lungo elenco di nomi che dimostrano la vitalità di questo sodalizio e il suo forte radicamento nella vita collecchiese. La mattinata si è conclusa nella sede con un aperitivo a buffet. Infine pomeriggio country in Piazza Repubblica con musica country, animazione, balli di gruppo ed esibizioni. Un momento festoso che ha concluso in bellezza questo week-end assai intenso.