Sei in Archivio

Spettacoli

La vita "contro" di Marco Pannella a Quarantotto

09 aprile 2013, 15:33

La vita

Laura Ugolotti
Una vita spesa per la politica e i diritti civili. A 83 anni Marco Pannella, leader del Partito radicale, si racconta questa sera a Quarantotto. Per la quarta puntata, infatti, la trasmissione di Luca Sommi farà conoscere più da vicino una delle figure più particolari del panorama politico italiano. «Racconteremo la storia della sua vita – spiega Sommi -  una vita a tinte forti, che ha conosciuto tante lotte, dall’aborto al divorzio, fino alle battaglie per le condizioni dei detenuti. Ma parleremo anche del delicato momento politico che l’Italia sta attraversando».
Nel corso della puntata, registrata nella sede di Roma dei Radicali, a largo Torre Argentina, diversi contributi video contribuiranno a ripercorrere alcuni dei momenti storici che hanno segnato la vita politica italiana. «Con lui ho sollevato alcune contraddizioni, legate ai radicali, – ricorda Sommi – che negli anni si sono alleati praticamente con tutte le forze politiche, da Berlusconi al centro sinistra. Lo stesso Pannella è stato spesso contestato, ma ha continuato le sue battaglie guardando più ai principi e alle ideologie che non al cassetto elettorale. La lotta alla partitocrazia, al finanziamento pubblico dei partiti, ai vitalizi, di cui oggi molti parlano, sono campagne che i radicali portano avanti da tempo».
Nella lunga intervista rilasciata a Quarantotto, Pannella non solo si racconta, ma spiega anche il suo punto di vista sul ruolo che può giocare oggi il Partito Radicale, sull’esito delle ultime elezioni, che hanno portato da un sistema bipolare a un Paese spaccato in tre. E ci offre la sua personale analisi della figura di Beppe Grillo e del Movimento 5 stelle. «Ho incontrato un Pannella sempre più determinato a portare avanti le proprie battaglie – dice Sommi -. Nonostante l’ultimo, recente, sciopero della sete che ha messo a serio rischio la sua vita, ho trovato in lui una forza e un’energia straordinarie, e la determinazione a continuare per la sua strada. E’ un grande vecchio della politica italiana, anche se dalla politica è un po’ fuori, ma è stato comunque capace, nel bene o nel male, di lasciare un segno profondo».
La quarta puntata di Quarantotto andrà in onda questa sera, alle 21, su Tv Parma.Le repliche di ogni puntata sono sempre disponibili sul sito www.tvparma.it

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA