Sei in Archivio

Parma

Minacciò con una siringa i passanti che lo inseguivano dopo la rapina: 35enne patteggia

10 aprile 2013, 17:27

Minacciò con una siringa i passanti che lo inseguivano dopo la rapina: 35enne patteggia

Non aveva fatto i conti con la gente, il 35enne che aveva adocchiato una borsetta lasciata in vista su un'utilitaria in sosta nel parcheggio dell'ospedale di via Volturno. Il colpo secco con il quale aveva spaccato il finestrino dell'auto aveva richiamato l'attenzione di un po' di persone. Troppe e anche decise: loro gli si erano avvicinate per bloccarlo, e lui per tenerle a distanza di sicurezza aveva estratto una siringa sporca di sangue. Una fuga breve: l'uomo, un tossicodipendente, era stato arrestato dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile. E oggi ha patteggiato due anni e due mesi per rapina impropria.

Al momento del fermo gli erano stati trovati addosso 15 grammi di eroina e una seconda siringa oltre la prima. A casa erano invece spuntate due tessere bancomat e una Poste Pay delle quali era stato denunciato il furto, oltre alla chiave di una Mercedes a sua volta rubata e subito restituita al proprietario. Così l'uomo era finito nei guai anche per ricettazione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA