Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Evade dai domiciliari per andare dal dentista: condannato

11 aprile 2013, 17:42

Evade dai domiciliari per andare dal dentista: condannato

Evade per andare dal dentista ma il dolore al molare gli costa una condanna a un anno, un mese e 10 giorni. Si è celebrato il processo per direttissima (giudice Gennaro Mastroberardino, pm Laila Papotti) per il tunisino di Colorno, un pregiudicato per vicende di droga, arrestato dai carabinieri che lo avevano notato vicino all'ambulatorio.
L'uomo ha mostrato ai militari un foglietto del dentista, sottolineando di aver lasciato gli arresti domiciliari a Colorno per recarsi dal dentista. E' emerso che fin dalla mattina l'imputato aveva chiamato i carabinieri, dicendo di avere un tremendo mal di denti ma non si è rivolto al proprio legale. Privo di autorizzazione per poter lasciare l'abitazione, l'uomo è andato ugualmente dal dentista per due volte. Il dentista ha confermato di aver visitato brevemente l'uomo, che poi aveva voluto andarsene con una sorta di "testimonianza" scritta.
 

 

SALUTE

Alito pesante? Non è solo questione d'igiene

Spazzolino, filo interdentale, colluttori devono essere un rito fin da piccoli Ma spesso l'alitosi è sintomo di malattie che vanno indagate: gola, reni,  fegato, polmoni, come affrontare il problema