Sei in Archivio

Arte-Cultura

Forever Marilyn, una diva in mostra

11 aprile 2013, 15:36

In una via, dietro il Municipio, nel cuore della città, apre i battenti una nuova galleria d’arte moderna e contemporanea, l' Art Gallery di Simone Viola.  Lo spazio espositivo di borgo San Vitale 3, verrà inaugurato sabato prossimo 13 aprile, alle ore 18, con la mostra «Forever Marilyn Bye-Bye Cinquantenario, 1962-2012» realizzata da Art Gallery in collaborazione con Art&Co.  Un evento nell’evento perché l’apertura di un nuovo spazio dedicato all’arte è sempre momento di scambio culturale e perché la mostra, seconda tappa di un itinerario più ampio, ha già ottenuto riscontri di pubblico e di critica presso la galleria Art&Co di Caserta. Il percorso espositivo vuole essere un saluto al cinquantesimo anniversario della scomparsa della Diva attraverso celebri capolavori, ma non solo. Già nella proposta emerge la traccia di lavoro della galleria che presenterà nomi celebri dell’arte accanto ad altri, nuovi o meno conosciuti, «ma tutti promettenti e di qualità» anticipa  il gallerista, Simone Viola, che con Gerardo Giurin ha curato questa mostra.
Una storia, quella di Simone Viola, emblematica di chi, appassionato d’arte, dopo un incontro «vincente» dal punto di vista lavorativo ed umano, è partito da San Secondo, paese d’origine, per poi ritornare con il desiderio di far vivere la propria esperienza su di un territorio considerato culla di una tradizione storico-artistica e culturale. «L'Artgallery nasce sotto il nome di Art&Co, progetto ideato a Milano nel 1999, fondato sulla ricerca di artisti e sulla loro valorizzazione attraverso un cammino di crescita professionale, oltre a collaborazioni con gallerie e spazi sensibili alla diffusione dell'arte - spiega -. In quell’anno avevo incontrato una persona, Giovanni Castellano, con la quale mi sono trovato in stretta affinità artistica ed è diventata mio socio. Abbiamo iniziato con una piccola galleria poi con una più grande e nel contempo abbiamo sviluppato una rete di funzionari di vendita che avesse contatti con i nostri collezionisti a cui offrivamo consulenza su tutto il territorio.  Il brand ha funzionato e dopo la scomparsa di Castellano, nel 2011, ho avviato una collaborazione con Gerardo e Tiziano Giurin  che si occupano delle gallerie di Lecce e Caserta col marchio Art&Co in stretto legame con quelle di Parma e Milano». Ma la vera sfida, come Simone Viola conferma, nasce a Parma, la sua città, dove Art Gallery affiancherà Art&Co in un progetto non solo espositivo.
«L'Art Gallery amplifica il concetto di galleria; è un centro artistico con un carattere polivalente, collegato ad una rete tessuta ormai su tutto il territorio nazionale che oltre ad offrire la possibilità di crescita ad artisti emergenti dà l'opportunità alla città stessa di vivere l'arte in modo originale».
Le sale della galleria sono state infatti pensate come l'involucro nel quale «reinventare» l'arte stessa. «Saranno realizzati - prosegue Viola - eventi collaterali così da ampliare i temi proposti nelle varie mostre con altri linguaggi artistici quali la musica, il cinema, il teatro, la letteratura, la poesia. La galleria deve diventare un luogo di incontro e togliersi di dosso quella patina di luogo solo per pochi».  Ma non solo.
Nelle intenzioni c’è di dar vita a progetti interattivi di vario genere, dalla didattica teorica per bambini ed adulti interessati ad acquisire strumenti per comprendere e riconoscere l' arte, oltre a laboratori pratici con materiali vari dove fare esperienze creative. Iniziative tutte che già hanno trovato riscontro in altri spazi di Art&Co, in particolare a Caserta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA