Sei in Archivio

Parma

Comune: il Bonus Sociale 2013

12 aprile 2013, 21:15

COMUNICATO

Il “Bonus Sociale” (Bonus energia elettrica  e Bonus gas) è un sostegno economico  per le famiglie a basso reddito, introdotto qualche anno fa dal Governo e reso operativo dall'Autorità per l'energia con la collaborazione dei Comuni, che ha l’obiettivo di garantire alle famiglie in condizione di disagio economico e alle famiglie numerose un risparmio sulla spesa per l’energia elettrica e il gas.
Nell’anno passato le domande a Parma sono state 2.312 per il Bonus Energia Elettrica e 2.127 per il Bonus Gas.
Anche quest’anno il settore Welfare del Comune di Parma ha rinnovato la  convenzione con i Caf (Centri di Assistenza Fiscale) per dare la possibilità ai cittadini di presentare le domande per accedere a questi contributi,  richiedendo nella stessa sede anche il Modello Isee, necessario alla presentazione della domanda.
La particolarità di quest’anno riguarda il valore del bonus energia elettrica per i casi di disagio fisico. Per accedere al Bonus per il Disagio Fisico è condizione indispensabile che uno dei componenti del nucleo familiare versi in gravi condizioni di salute tali da richiedere l’utilizzo delle apparecchiature elettromedicali necessarie per la loro esistenza in vita.
Le  domande  presentate entro  il 30 aprile 2013 danno diritto ad una quota retroattiva, tenuto conto della data di certificazione ASL dell’uso delle apparecchiature stesse.

Bonus Energia Elettrica
Possono accedere al bonus tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura elettrica, per la sola abitazione di residenza, con potenza impegnata fino a 3 kW per un numero di familiari con la stessa residenza fino a 4, o fino a 4,5 kW, per un numero di familiari con la stessa residenza superiore a 4, purchè abbiano un redito ISEE non superiore ad euro 7.500, oppure ad euro 20.000 (se con oltre 3 figli a carico), o infine con un malato  grave legato ad apparecchi elettromedicali.
Il risparmio annuo per le famiglie che accedono con il reddito varia dai 71 ai 155 euro a seconda del carico familiare. Per i soggetti in gravi condizioni di salute il valore del bonus per l’anno 2013 è differenziato sulla base del “numero di apparecchiature medico-terapeutiche salvavita utilizzate e al tempo e può arrivare ad un massimo di 636 euro.
Per maggiori informazioni sulle condizioni e le modalità del bonus elettrico, è possibile chiamare il numero verde 800 166 654, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18.

Bonus gas
Anche per quanto riguarda le bollette del gas, le famiglie a basso reddito possono beneficiare di agevolazioni economiche alle stesse condizioni sopra riportate.
I contributi variano a seconda dell’utilizzo(solo acqua calda o anche riscaldamento) e a seconda del carico familiare, da 39 a 273 euro annui per famiglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA