Sei in Archivio

Parma

Parma: maestra sotto accusa per minacce e umiliazioni a un bambino

14 aprile 2013, 18:23

Parma: maestra sotto accusa per minacce e umiliazioni a un bambino

Per calmare uno dei bambini della sua scuola materna, a Parma, una maestra ha detto a un bambino: «Se non fai il bravo ti taglio la lingua» con le forbici dell'Allegro Chirurgo. Ma da quel giorno il piccolo non ha più parlato e fatica a mangiare. I medici dell'Asl hanno diagnosticato un'invalidità dovuta a una sindrome post-traumatica da stress. Così i genitori del bimbo di 4 anni, originari del sud, si sono affidati a un legale di Napoli e il pm Giuseppe Amara ha aperto un fascicolo per abuso di minore nei confronti dell'insegnante.
La maestra è stata al centro di un procedimento interno alla scuola e, riporta La Libertà, avrebbe ammesso in parte i fatti. Poi è stata trasferita in un'altra scuola.
La vicenda risale a circa un anno fa ma è emersa ora. Un giorno il bambino ha fatto pipì in sezione: è stato messo al centro di un cerchio formato dagli altri bimbi, strattonato e costretto a scusarsi. Poi la minaccia con le forbici, dopo la quale - secondo le accuse rivolte all'insegnante - il bambino avrebbe detto più volte di avere paura dell'Allegro Chirurgo e di avere già chiesto scusa per l'episodio della pipì fra i giochi.
Per la maestra si trattava di metodi educativi ma le testimonianze di alcuni bambini e altre due insegnanti parlano di maltrattamenti.

Ampio servizio sulla Gazzetta di Parma in edicola