Sei in Archivio

Arte-Cultura

Ricordato Piermario Morosini a Livorno. E il Vicenza regala la sua maglia ai genitori di Bortolon

14 aprile 2013, 18:48

A un anno esatto dalla tragica scomparsa durante Pescara-Livorno, nella città toscana è stato ricordato il calciatore Piermario Morosini. Dopo la messa nel duomo di Livorno in ricordo di Giampiero Morosini, don Gabriele Bessi ha benedetto la targa che è stata scoperta sotto la gradinata dello stadio Armando Picchi, gradinata che porterà il nome del giocatore scomparso a Pescara il 14 aprile 2012, durante una gara di campionato.

Anche il Vicenza Calcio ha voluto ricordare oggi Piermario Morosini, che con in biancorosso ha giocato per due campionati e mezzo in serie B. E a fine cerimonia la maglia 25 con il nome di Morosini, il cui numero era stato ritirato per sempre all’indomani della disgrazia, è stata regalata ai genitori di Eugenio Bortolon, il 19enne tifoso del Vicenza morto il 23 maggio 2009 precipitando dalla curva sud dello stadio Tardini durante Parma-Vicenza.

Il club veneto ha ricordato Morosini intitolando a suo nome il Centro tecnico di Isola Vicentina (Vicenza), dove la prima squadra e la quasi totalità delle rappresentative giovanili svolgono gli allenamenti e i test infrasettimanali. Durante una toccante cerimonia, alla quale sono intervenuti l’intero staff tecnico, dirigenziale e la prima squadra del Vicenza, è stato scoperto una targa in memoria dello sfortunato giocatore. Erano presenti, tra gli altri, oltre ai rappresentanti della tifoseria locale, il direttore generale della Lega Serie B Paolo Bedin e il sindaco di Isola Vicentina Massimo De Franceschi. Ha invece inviato un messaggio, alla dirigenza del club, la fidanzata di Morosini, Anna, impossibilitata ad intervenire a Vicenza in quanto oggi si terrà una commemorazione di ricordo a Bergamo. A fine cerimonia la maglia 25 con il nome di Morosini, il cui numero era stato ritirato per sempre all’indomani della disgrazia, è stata regalata ai genitori di Eugenio Bortolon.