Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Frana di Capriglio, il geologo inviato da Roma: "Una delle più grandi che abbia visto"

15 aprile 2013, 17:36

Frana di Capriglio, il geologo inviato da Roma:

 È fissato per questo pomeriggio in Prefettura a Parma il punto sulle frane nel Parmense: un appuntamento cui parteciperanno tutti gli enti coinvolti per un rendiconto il più possibile accurato della situazione, che come si sa è in continua evoluzione nonostante il cessare delle piogge. Nella tarda mattinata e nel primo pomeriggio di oggi, intanto, nelle zone maggiormente critiche del nostro territorio è arrivato con alcuni collaboratori, per un sopralluogo, il professor Nicola Casagli, docente di Scienze della terra all’Università di Firenze, centro di competenza per il Dipartimento nazionale della Protezione civile. Il professor Casagli è arrivato nel Parmense proprio per conto del Dipartimento nazionale e dell’Agenzia regionale di protezione civile. Triplice lo scopo del sopralluogo: valutare le influenze dei movimenti franosi sugli edifici, valutare evoluzione dei movimenti, valutarne gli impatti sui corsi d’acqua.
La situazione più difficile a Capriglio: “Si è rimobilizzata una frana di grandi dimensioni che ha prodotto danni a beni immobili e agli edifici presenti. Ora dobbiamo valutare la possibile evoluzione sia a monte che sui lati, e le possibili influenze sul corso d’acqua per prevedere eventuali sbarramenti o occlusioni. Sono frane in movimento che noi geologi chiamiamo “lente”, si stanno muovendo di circa due metri al giorno e questo durerà per diverse settimane. È una frana di grandi dimensioni, una delle più grandi che ho visto negli ultimi anni”, ha detto Casagli, che ha sottolineato che il lavoro proseguirà con una verifica puntuale delle abitazioni interessate e lo studio delle mappe.

  La frana vista dall'elicottero

 SPECIALE - L'APPENNINO CHE NON VUOLE MORIRE - Guarda la Google map delle frane più recenti

Prima di Capriglio, la visita a Boschetto: Casagli ha parlato di una frana più piccola e di situazione complessa più che per le dimensioni della frana per la pendenza del versante.
Con Casagli, nei sopralluoghi di oggi, i rappresentanti di tutti gli enti territoriali coinvolti: Silvano Meroi, direttore dell’Ufficio rischio idrogeologico del Dipartimento nazionale di Protezione civile, Maurizio Mainetti, direttore dell’Agenzia regionale, il responsabile del servizio tecnico di bacino Gianfranco Larini, per la Provincia il presidente Vincenzo Bernazzoli e gli assessori Ugo Danni e Andrea Fellini con il dirigente Gabriele Alifraco e i tecnici del Servizio viabilità e protezione civile, il sindaco di Tizzano Amilcare Bodria, i rappresentanti dei Carabinieri, del Consorzio di bonifica, della Comunità montana.
Alle 18 dunque il punto in Prefettura, dove sono attesi anche gli assessori regionali Paola Gazzolo e Alfredo Peri.

 

SALUTE

Alito pesante? Non è solo questione d'igiene

Spazzolino, filo interdentale, colluttori devono essere un rito fin da piccoli Ma spesso l'alitosi è sintomo di malattie che vanno indagate: gola, reni,  fegato, polmoni, come affrontare il problema