Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Pulmino sfondò il guardrail e finì nel Ceno: assolti i dirigenti della Provincia

16 aprile 2013, 18:02

Pulmino sfondò il guardrail e finì nel Ceno: assolti i dirigenti della Provincia

Assolti dall'accusa di omicidio colposo perchè il fatto non costituisce reato: è questo il pronunciamento del giudice in merito alla vicenda che vedeva coinvolti  il dirigente del Servizio Mobiltà della Provincia  e il responsabile del Servizio sicurezza manufatti stradali. (difesi dai legali Ghiretti e Ghirardi).

La vicenda riguarda un incidente mortale causato dal cedimento di un guard rail sulla strada provinciale che unisce Varano a Bardi nel marzo 2007, a ponte Vetrione, tra Varsi e Varano. Il pulmino che stava andando a prendere le comparse della fiction "Elisa di Rivaombrosa era finito  contro la barriera, che però non aveva trattenuto l'urto: il mezzo era volato nella scarpata e l'autista  era morto sul colpo.  La barriera, per l'accusa,  non era norma secondo la normativa del 1992. La difesa ha spiegato che tale norma va  applicata per I manufatti installati dopo il 1992. Nel caso al centro del processo il ponte era stato verificato negli anni '70. E gli imputati non avevano responsabilita'. E poi anche se ci fosse stata una barriera nuova sarebbe ceduta ugualmente a causa della forte velocitaà a cui era avvenuto l'impatto.