Sei in Archivio

Arte-Cultura

"Per Verdi in Pilotta": ritratti, lettere e inediti

17 aprile 2013, 13:14

Chiara Pozzati

Quando il feltro incontra l’eleganza e il cilindro è sinonimo di genio. E' lì, accanto a uno dei più noti ritratti del Maestro, che spicca il copricapo originale di Giuseppe Verdi - insieme a foulard e cappelliera - lo stesso «catturato» dai pastelli di Giovanni Boldini. «Un omaggio a Verdi e un invito a Parma»: ecco lo spirito di «per Verdi in Pilotta», la mostra che prende il via oggi, fino al 23 giugno. Come spiegano Sabina Magrini, direttore della Biblioteca Palatina, e Mariella Utili, soprintendente per i Beni storici artistici ed etnoantropologici di Parma e Piacenza, curatrici del progetto.
Si tratta del primo evento che ha ottenuto il riconoscimento ufficiale dal Comitato nazionale per le celebrazioni verdiane. E ieri c’era grande attesa per l’inaugurazione ufficiale della prima manifestazione dedicata al compositore emblema del Risorgimento. (...)
A fare da corollario l’incontro con esperti e protagonisti del panorama culturale che racconteranno il «loro» Verdi, attraverso una serie di conversazioni a maggio e giugno. Fra i vari ospiti spicca Angiolo Carrara Verdi, discendente del Maestro, che assicura: «E’ sempre una forte emozione vedere celebrato questo genio, riservato ma straordinario». (...)

L'articolo completo è sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA