Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Nozze in carcere: Sinatra sposa la sua accusatrice

17 aprile 2013, 11:34

Nozze in carcere: Sinatra sposa la sua accusatrice

Georgia Azzali

MEDESANO - Nella buona e nella cattiva sorte. E il sì è arrivato in carcere. Massimiliano Sinatra e Samantha Granata  si sono sposati giovedì scorso. Lui, 36 anni, è in cella con l'accusa di essere uno dei killer di Raffaele Guarino; lei, 33,  è la donna che conosce da quando era giovanissimo e che dodici anni fa gli ha anche dato un figlio.
Ore 10, sala degli interrogatori  di via Burla. Testimoni per lo sposo: il suo difensore, Claudia Pezzoni, e una sua collega di studio. Due amici, venuti da Siracusa, sono invece al fianco di Samantha. Nessuna marcia nuziale e ambiente un po' asettico. Ma la commozione non è mancata, «soprattutto per la presenza del figlio, che non vedeva il padre da quindici mesi», sottolinea l'avvocato.(...)

Granata, che lo scorso  giugno ha patteggiato 2 anni e 8 mesi per la detenzione e il trasporto di una Beretta con matricola abrasa, in concorso con Sinatra e Salvatore Campisi, è stata la grande accusatrice del compagno:  fu lei, durante le indagini, a  rivelare agli inquirenti le confessioni di Sinatra. (...) Dichiarazioni che poi però la donna  si rifiutò di firmare, ma che potrebbe ripetere al processo, visto che figura tra i testi citati dall'accusa. Ma se già come convivente  di Sinatra, la Granata avrebbe avuto  la possibilità di non  rispondere, ora - da legittima consorte - potrà avvalersi senza  dubbio di questa facoltà prevista dalla legge. (...)

L'articolo completo è sulla Gazzetta di Parma in edicola