Sei in Archivio

Italia-Mondo

Avvocatessa sfigurata con l'acido: ricercati due albanesi

18 aprile 2013, 16:11

Due albanesi sono ricercati come complici ed esecutori materiali, dell’aggressione a Lucia Annibali, avvocatessa 35enne sfigurata nella notte tra martedì e mercoledì nel suo appartamento di Pesaro da qualcuno che le ha versato dell’acido sul viso. Presunto mandante, secondo i carabinieri, sarebbe il suo ex Luca Varani, coetaneo e collega della donna. L’uomo è in stato di fermo nel carcere di Villa Fastiggi con l’accusa di concorso in lesioni volontarie gravissime. Lucia Annibali è ricoverata a Parma, all'ospedale Maggiore.

Il pm di Pesaro Monica Garulli disporrà una perizia per valutare se l’acido gettato addosso a Lucia Annibali fosse o meno in grado di ucciderla. In questo caso, l’accusa di lesioni volontarie gravissime prospettate a carico di Luca Varani, considerato il mandante dell’aggressione, si trasformerebbe in quella di tentato omicidio.

La donna, intanto, ricoverata al Maggiore, non è stata ancora operata agli occhi. Sembra però che stia parzialmente recuperando la vista. Quanto alle ustioni, oggi le è stato prelevato un lembo di pelle in vista di un autotrapianto di cute.