Sei in Archivio

Sport

Riecco Coda: sarà lui il vice-Paletta?

20 aprile 2013, 19:37

Riecco Coda: sarà lui il vice-Paletta?

 Paolo Grossi

Certo, di fronte alla lista di assenti dell'Inter, l'avversaria di domani, quella del Parma è quasi niente. Però ognuno fa i conti a casa sua e Donadoni deve valutare in questa vigilia la sostituzione di Paletta, che è stato squalificato un turno  in settimana per somma di ammonizioni. Se il tecnico deciderà di giocare con una linea difensiva a due centrali potrebbe toccare a Benalouane affiancare Lucarelli, ma sia in questo che soprattutto nel caso di difesa a tre, tra i papabili c'è Andrea Coda, arrivato a fine gennaio dall'Udinese.  Coda fin qui ha messo assieme  cinque presenze, due da subentrante contro Fiorentina e Genoa, e tre da titolare, contro Milan, Catania e Sampdoria.  Proprio a Marassi, lo scorso 3 marzo, si era infortunato: è così rimasto ai box per un mese, rientrando in gruppo una settimana fa. Ora è disponibile e potrebbe essere lui il prescelto anche perché ha buone doti «tattiche». 
Nello scampolo di partita disputato domenica scorsa contro l'Udinese ha ben impressionato anche Daniele Galloppa. Lui si era infortunato ai legamenti il 21 ottobre. Ora sta meglio ma ovviamente non può ancora avere l'autonomia necessaria a reggere una gara intera. E' però plausibile che il minutaggio pian piano vada crescendo per metterlo in grado di partire da titolare in una delle prossime giornate. 
Da valutare anche le condizioni di Biabiany che giovedì non s'è allenato per un affaticamento ma che ieri è tornato a disposizione. Donadoni lo ha pubblicamente strigliato in settimana e la speranza è di registrare ora una reazione positiva. All'andata contro l'Inter il francese, fors'anche con la motivazione dell'ex in più, disputò la sua miglior gara stagionale. Difficilmente però in questa occasione verrà riproposto come interno di centrocampo dopo il naufragio di domenica. Errare umanum est...
Mercato 
Intanto, com'è ormai usanza, le voci di mercato imperversano anche a trattative (ufficialmente) chiuse. Le ultime indiscrezioni parlano di Milan e Parma in stretto contatto per definire il passaggio della seconda metà di Saponara al club rossonero. Com'è noto il Parma già da mesi aveva raggiunto l'accordo per l'acquisizione di metà del cartellino del gioiello dell'Empoli. A gennaio però su di lui è piombato il Milan che ha preso l'altra metà ed ora lo vorrebbe per intero. E sarebbe disposto, secondo Calciomercato.com, a girare al Parma il 21enne attaccante Simone Zaza, che sta facendo sfracelli nel non certo trascendentale Ascoli in serie B. 
Itasportpress.it ha fatto parlare invece Giovanni Prete, agente di Alessandro Ligi, aitante difensore centrale del Crotone, classe 1989, mancino: «Il ragazzo, arrivato quest'anno dal San Marino, ha firmato un contratto pluriennale e in Calabria si trova bene ma il Parma, l'Atalanta e il Catania hanno sondato il terreno in vista di giugno. Per caratteristiche assomiglia molto a Ranocchia dell'Inter».