Sei in Archivio

Arte-Cultura

"Letteralmente '900" romanzi e poesie sul palco a Teatro Due

22 aprile 2013, 00:58

Festeggiare la giornata mondiale del libro,  che cade il 23 aprile, con un doppio appuntamento a Teatro Due,  dedicato alla letteratura parmigiana. «Letteralmente Novecento», questo il titolo della rassegna curata da Mup, in occasione  della recente uscita del volume «Le lettere», quinto tomo  dell’enciclopedia Storia di Parma, che ricostruisce la storia letteraria della nostra città dal 1200 ad oggi. L'iniziativa  prevede due appuntamenti dedicati al Novecento letterario a Parma, a cui il volume «Le lettere» riserva  grande attenzione. 
I due appuntamenti, a cura di Paolo Briganti e Giovanni Ronchini, in programma a Teatro Due (Viale Basetti 12/A – Parma), condurranno gli spettatori in un suggestivo viaggio tra la narrativa e la poesia parmigiana del Novecento, accompagnato dalla voce degli attori dell’Ensemble Stabile Teatro Due, che leggeranno alcuni tra i pezzi più suggestivi della nostra letteratura.
Si parte martedì, alle 18.30, con l’incontro «Narratori del '900 parmigiano», condotto da Giovanni Ronchini e Davide Barilli. Un percorso tra i più grandi prosatori del '900 parmigiano che non solo hanno fatto la storia della nostra letteratura, ma hanno segnato la storia letteraria e del costume d’Italia. Si pensi a Bruno Barilli, il «viaggiatore volante», a Colombi Guidotti a Tonna,  alla vasta produzione di testi letterari e progetti artistici di Cesare Zavattini, impegnato come scrittore, giornalista, sceneggiatore. Di Zavattini fu scolaro Giovannino Guareschi, le cui creature conosciute in tutto il mondo, Don Camillo e Peppone, ne hanno spesso preceduto la fama, spingendo in secondo piano la straordinaria attività di giornalista, scrittore e umorista.
E ancora Luigi Malerba, poliedrico autore in bilico tra la narrativa e il cinema, il giornalismo e la critica letteraria. O Alberto Bevilacqua,  prolifico narratore, poeta e sceneggiatore. Per giungere infine alla nutrita schiera degli autori parmigiani contemporanei che  testimoniano  una tuttora vivissima tradizione letteraria: Paolo Nori, Davide Barilli, Guido Conti, Valerio Varesi, Luigi Alfieri, Beppe Sebaste.
Il secondo appuntamento della rassegna, in programma giovedì 9 maggio, alle 18.30, dedicato ai «Poeti del '900 parmigiano», sarà condotto da Paolo Briganti e Luigi Alfieri. La performance degli attori dell’Ensemble Stabile Teatro Due darà voce alla nostra poesia più degna di nota, se pur non sempre conosciuta, a partire dalla poesia in dialetto di Renzo Pezzani e Alfredo Zerbini. La tradizione poetica a Parma è segnata, tra i numerosi autori, da Attilio Bertolucci: un’intera vita dedicata alla poesia, epica e intima al contempo, che gli è valsa il riconoscimento tra i maggiori poeti italiani del '900, per Parma il più grande poeta di tutti i tempi. Si pensi poi a Gian Carlo Conti e a Gian Carlo Artoni, tra i maggiori esponenti dell’ «Officina parmigiana», una straordinaria scuola poetica, così definita da Pasolini, che fu in grado di mantenersi inconfondibilmente e parmigianamente circostanziata, quanto alla forma interna, ma sensibilmente priva di determinazioni locali, quanto alla forma esterna. Si pensi infine agli autori dei giorni nostri come Pier Luigi Bacchini, «poeta scienziato» e fine cesellatore della parola, Giancarlo Baroni, Maria Pia Quintavalla, Antonio Riccardi, Emilio Zucchi, che testimoniano l’attuale vivacità del movimento poetico parmigiano.
Entrambi gli incontri sono a ingresso libero fino a esaurimento posti, si consiglia quindi la prenotazione (info@teatrodue.org - tel. 0521/289659).