Sei in Archivio

Provincia-Emilia

La terra minaccia Case Pesci, danni a due edifici

22 aprile 2013, 01:54

La terra minaccia Case Pesci, danni a due edifici

C’è preoccupazione a Case Pesci per una frana che sta minacciando il centro abitato e creato lesioni a due edifici. La corona di distacco del dissesto idrogeologico si trova in prossimità della strada comunale che unisce la strada provinciale di Fondovalle Taro a Pagazzano, creando crepe sul nastro di asfalto e danneggiando, nel suo lento movimento verso valle, una casa e un forno.
La terra si è staccata in corrispondenza delle fondazioni della casa, creando una profonda crepa nel terreno che ha spezzato i tubi dell’impianto fognario e «tagliato in due» i muretti di recinzione in pietra della casa, abitata da una coppia di anziani.
La frana, inoltre, ha fatto inclinare e cedere il ballatoio di un forno, ben visibile anche dalla strada comunale. Gli abitanti della frazione, una decina, hanno espresso apprensione per le paventate evoluzioni del dissesto idrogeologico e, soprattutto, per il ritorno del maltempo. La zona è stata oggetto di sopralluoghi da parte dei tecnici dell’ex Genio Civile, del Consorzio della Bonifica Parmense per valutare possibili interventi per mitigare il dissesto e del sindaco di Berceto, Luigi Lucchi, che si è interessato in prima persona della vicenda che sta tenendo col fiato sospeso gli abitanti. Il vasto dissesto interessa il versante che si affaccia sul fiume Taro e, oltre a minacciare il paese di Case Pesci, ha inclinato i pali dell’energia elettrica e un vigneto.