Sei in Archivio

Economia

Consorzio, la prima volta di una donna

23 aprile 2013, 21:39

Consorzio, la prima volta di una donna

«Cercherò di favorire una collaborazione effettiva all’interno del Consorzio con una condivisione delle scelte maggiormente proficua rispetto al passato nel perseguimento di un obiettivo che deve essere quello della valorizzazione del parmigiano, dei caseifici e delle centinaia di persone che lavorano in questa filiera». Sono  le parole di Monica Venturini neo vicepresidente del Consorzio del parmigiano-reggiano che, proprio nei giorni scorsi, ha rinnovato i propri vertici confermando nella carica di presidente Giuseppe Alai, il quale sarà affiancato nei ruoli di vice, oltre che dalla Venturini – prima donna a ricoprire un ruolo di spessore nel Consorzio - anche dal modenese Adolfo Filippini e dal mantovano Pietro Maria Gattoni.
«Ringrazio innanzitutto il consiglio di amministrazione – commenta la Venturini – per la dimostrazione di fiducia e stima nei miei confronti. Sono consapevole dell’importanza del ruolo che sono stata chiamata a ricoprire e mi impegnerò al massimo per favorire la maggiore coesione e condivisione possibile all’interno del Consorzio, pur non rinunciando alle specificità di ogni singola sezione. Sarò in prima fila per garantire una maggiore coesione tra consorziati, caseifici ed operatori del settore nel rispetto delle peculiarità di ciascuna area di produzione».
Contitolare della società agricola Venturini di Borghetto di Noceto dal 2000 in cui si producono circa 20mila quintali di latte all’anno per la trasformazione in parmigiano, Monica Venturini – 36 anni, laureata in Economia – è anche presidente di Confagricoltura Parma da fine 2012 ed è stata in passato anche alla guida dell’Anga di Parma oltre ad essere, dal 2000, presidente della latteria sociale «L’Agricola» dove il latte è trasformato in parmigiano reggiano con una produzione di circa 5 mila forme all’anno.
Del nuovo Comitato esecutivo del Consorzio fanno parte, oltre a presidente e vicepresidenti, Andrea Bonati (presidente della sezione provinciale di Parma), Graziano Salsi (presidente a Reggio Emilia), Aldemiro Bertolini (presidente a Modena), Angelo Romagnoli (presidente a Bologna), Alessandro Bezzi e Mario Gualazzi. Tutte le cariche resteranno operative sino al 2017.