Sei in Archivio

Quartieri-Frazioni

Il comandante Verrusio al Molinetto: “Presto torneranno i vigili di quartiere”

23 aprile 2013, 19:45

COMUNICATO

Serata all’insegna di un rapporto di fattiva collaborazione tra i cittadini del quartiere Molinetto e gli amministratori nell’incontro “il Quartiere che vorrei” di lunedì 22 aprile al circolo di via Argonne.

I partecipanti hanno ascoltato le risposte del vice sindaco e degli assessori Folli e Casa alle istanze avanzate nel primo incontro pubblico, e hanno seguito con particolare interesse ed approvazione l’intervento della comandante del corpo di Polizia Municipale Patrizia  Verrusio. 
La comandante ha annunciato l’avvio del nuovo servizio di polizia di prossimità, i cosiddetti vigili di quartiere, che entro l’estate assicureranno la loro costante presenza in ogni zona abitata della città, per diventare un punto di riferimento per tutti i cittadini. Agiranno al pari delle “vecchie” guardie comunali, instaurando un rapporto diretto con gli abitanti, in un clima di ascolto e accordo facilitato anche dalla revisione del regolamento della polizia urbana che, ha assicurato la Verrusio, vedrà  l’introduzione di nuovi istituti e ridefinirà tutti gli aspetti dell’attività della Polizia Municipale, tra cui l’etica comportamentale, basata non solo su sanzioni o repressione, ma anche sul raggiungimento dell’accordo. L’intervento della comandante ha inoltre posto l’attenzione sul sistema delle telecamere, rispetto alle quali sarà verificato il funzionamento e verrà valutato un eventuale riposizionamento su aree di maggiore criticità.
Da parte del pubblico sono state avanzate segnalazioni agli amministratori presenti riguardanti miglioramenti alla viabilità e proposte per l’ambiente.
In particolare, alcuni esponenti di associazioni presenti da tempo nel quartiere, hanno assicurato la loro collaborazione per avviare, assieme agli amministratori del Comune di Parma, un nuovo modello di partecipazione attiva nel quartiere e  portar avanti i progetti che verranno individuati con le istituzioni.