Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Pubblicità elettorale: ecco come fare

23 aprile 2013, 07:48

 La Gazzetta di Parma srl editrice di Gazzettadiparma.it

ai sensi della Legge 22 febbraio 2000 n°28 e Delibera n. 258/13/CONS dell’11 aprile 2013 
dell’ Autorità per le Garanzie nelle telecomunicazioni pubblicata sul sito Web www.agcom.it  
e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n° 85 dell’11 aprile 2013
comunica
che intende diffondere messaggi politici autogestiti a pagamento con le seguenti modalità:
 
- la trasmissione dei messaggi  è consentita fino al 24 maggio 2013 compreso
- tutti i soggetti politici aventi diritto,avranno garantito l’ accesso agli spazi per messaggi  politici.
- Le creatività, anche di diversi partiti politici, potranno essere visualizzate nella medesima           pagina.
-  e' stato predisposto un documento di offerta di spazi disponibile presso la  sede di:
Gazzetta di Parma - Via Mantova 68 tel.0521/2251  e presso la sede della concessionaria Publiedi s.r.l – Via Saffi, 80 – tel.0521/464.111
- sono ammesse soltanto le forme di messaggio politico elettorale previste al comma 2 dell’art.7, Legge 22.2.2000, n. 28. 
- I messaggi dovranno recare l’indicazione del committente  e la dicitura “Messaggio elettorale”
                        
 - E’ ha disposizione della pubblicità elettorale il seguente formato:
                                          
                                                    BANNER 200 x 200
                                                          €   5,00 a cpm
                                     Il prezzo indicato è da assoggettare ad IVA
 
 
Le prenotazioni degli spazi deve essere fatta dagli aventi diritto, con almeno  7 giorni lavorativi di anticipo rispetto alla pubblicazione, direttamente presso la concessionaria:
Publiedi srl, Via Saffi, 80 - Parma tel. 0521.464111
 
Non sono previsti sconti di quantità, né provvigioni di agenzia. Il pagamento dovrà essere effettuato contestualmente all’accettazione dell’ordine di pubblicazione. Il mancato adempimento comporterà automaticamente la mancata accettazione di pubblicazione.
Le quantità disponibili saranno comunicate direttamente in fase di accettazione dell’ordine e in base alle effettive disponibilità di bacino.
 
L’Editore si riserva di integrare e/o modificare il presente comunicato preventivo ove necessario a seguito della pubblicazione delle delibere dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni di attuazione della Legge 22 febbraio 2000 n. 28, come codificata ed integrata dalla Legge 6 novembre 2003 n. 313.