Sei in Archivio

Economia

Le cooperative indicano al Consorzio le priorità per il Parmigiano Reggiano

24 aprile 2013, 19:14

Le cooperative indicano al Consorzio le priorità per il Parmigiano Reggiano

La definizione e l’attuazione, anche per il 2013-16, della programmazione produttiva da parte del Consorzio di tutela, l’elaborazione e la attuazione di un progetto volontario finalizzato alla gestione del formaggio sbiancato per assicurarne la completa tracciabilità e ridurre speculazioni commerciali. Sono tra le priorità indicate dal documento messo a punto da Fedagri Confcooperative e Legacoop Agroalimentare dell’Emilia-Romagna sugli obiettivi per il prossimo quadriennio per il Parmigiano Reggiano, dopo la fase assembleare che ha confermato alla presidenza del Consorzio di tutela Giuseppe Alai (con la parmigiana Monica Venturini fra i vicepresidenti).
Secondo le organizzazioni cooperative bisognerebbe proseguire inoltre sulla strada dei ritiri di prodotto da destinare ad azioni promozionali all’estero e attivare una fase sperimentale di produzione e commercializzazione di formaggio fresco (4/8 mesi) per verificarne il gradimento da parte dei consumatori.