Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Fugge da scuola e si dilegua: paura per una 16enne reggiana ritrovata in stazione a Sant'Ilario d'Enza

25 aprile 2013, 13:13

Non solo voleva scappare di casa, per paura di essere sgridata: aveva falsificato la firma del papà per una giustificazione a scuola. Lei, 16enne della provincia di Reggio Emilia, aveva intenzione di fuggire chissà dove in treno. Ma le ricerche dei carabinieri hanno dato buoni frutti: la ragazzina scomparsa due giorni fa è stata trovata ieri mattina in stazione a Sant'Ilario d'Enza. Aveva appuntamento con un'amica per prendere un treno. Invece è stata accompagnata in caserma, dove i militari l'hanno rifocillata e riaffidata alla famiglia.
Sono state 24 ore di angoscia per i genitori della 16enne che martedì 23 aprile fa è fuggita dalla scuola superiore che frequenta approfittando della ricreazione: un'insegnante aveva scoperto che la ragazzina aveva falsificato la firma del padre per una giustificazione. Turbata, temendo i rimproveri dei genitori, la sedicenne è fuggita dalla scuola senza portare con sé il cellulare. I carabinieri hanno subito iniziato le ricerche nella zona, diramando un'informativa a livello nazionale. Hanno ascoltato anche i compagni di scuola, chiusi fra silenzi, sguardi, frasi non dette e mezze parole. E' trascorsa la notte - una notte con il fiato sospeso - ma alla fine i militari hanno scoperto i piani dell'adolescente: si era data appuntamento per ieri mattina con un'amica in stazione a Sant’Ilario d’Enza, forse per l’ultimo saluto prima di prendere il treno e dileguarsi dalla provincia di Reggio Emilia. I carabinieri di Sant’Ilario d’Enza hanno presidiato la stazione ferroviaria del paese, rintracciando le due ragazzine.
La 16enne è apparsa in buone condizioni di salute (ha passato la notte da un'amica) e dopo essere stata rifocillata in caserma i carabinieri l'hanno riaffidata ai genitori