Sei in Archivio

Viaggi

Fuoriporta 1° maggio in Val d'Enza con mestieri di una volta, bancarelle e la gara dei sosia

26 aprile 2013, 21:10

Fuoriporta 1° maggio in Val d'Enza con mestieri di una volta, bancarelle e la gara dei sosia

rubrica a cura di Andrea Violi

Tutti gli appuntamenti del weekend nel Parmense sono sulla Gazzetta di Parma in edicola ogni sabato. Per chi volesse un'alternativa fuori provincia, ecco alcune segnalazioni.

Antichi mestieri e tanto gusto: torna il 1° Maggio Aiolese. Con un'edizione speciale
Rivivranno gli antichi mestieri, l'agricoltura dei trattori d'epoca e del Parmigiano Reggiano cotto nei caseifici ottagonali. Si potranno degustare i prodotti tipici venduti negli stand e i piatti del ristorante del paese. Torna il «1° Maggio Aiolese» nella frazione di Montecchio. Un'edizione speciale, nell'anno delle ricorrenze per Aiola: i primi cinquant'anni della parrocchia e i trent'anni del Museo della civiltà contadina e artigiana della Val d’Enza, che successivamente ha preso il nome di Museo del Parmigiano Reggiano.
«In quegli anni non esisteva ancora la “Pro Loco Villa Aiola” - scrive l'associazione - ma chi ha contribuito e collaborato con noi, per la nascita di quella struttura, lo ha fatto per valorizzare il nostro territorio e conservarne le radici, fedeli a quella famosa massima che: “senza ricordo non c’è futuro”.
Pertanto ogni edizione del 1° Maggio non diventa altro che la valorizzazione del patrimonio culturale della nostra terra, legato in particolar modo al lavoro dei campi ed all’artigianato e quindi alla sua gente, ai suoi costumi ed alle sue tradizioni.
Ma la 35ª edizione del 1° Maggio Aiolese coincide anche con il 50° della nostra Parrocchia e della Festa di San Giuseppe Artigiano, suo Patrono. Sagra Giubilare quindi per noi e per il Nostro Parroco Mons. Antenore Vezzosi, che per cinquant’anni ha avuto la responsabilità di guidare la nostra Comunità Parrocchiale.
Salutiamo e diamo il nostro caloroso benvenuto a tutti coloro che con la partecipazione attiva e la loro presenza vorranno contribuire alla buona riuscita della nostra manifestazione».
Scarica il programma del 1° Maggio Aiolese

Bussola
Ingresso
a offerta
Dove si trova Aiola: guarda la cartina

A San Polo d'Enza c'è la Segra dal bon Gust
A San Polo d'Enza il 1° maggio si festeggia sempre con la fiera e con la sfilata dei trattori. La “Segra dal bon Gust”,  che sarà caratterizzata dal colore giallo, ha un programma ricco di iniziative per promuovere la rete commerciale locale e l’intero territorio sampolese.
Torna il concorso dei  “Sosia dei personaggi famosi”  e quello dei  “Sapori e i profumi del nostro territorio: le torte salate (erbazzone reggiano, torta Pasqualina, quiche, focacce, gnocco, pizzette)”. Lo spettacolo si svolgerà  in piazza Matteotti alle 18 e sarà condotta da Giordano Castagnoli. Sul palco si sfideranno i sosia di Vasco Rossi, Zucchero, John Lennon, Michael Jacson, Mina, Max Spezzali, Caterina Caselli, Albano, Pupo e anche Fantozzi. La sfida sarà preceduta dalle canzoni del complesso Ras di Parma. Un’apposita commissione sceglierà i primi tre classificati.
Per partecipare, invece, al concorso delle torte salate, occorre presentare entro le 10 del primo maggio stesso, una torta salata, all’ufficio dell’assessorato al commercio compilando un modulo contenente  anche gli ingredienti, le dosi, il procedimento e le modalità di cottura. Alle prime tre ricette vincitrici verranno assegnati dei buoni alimentari per l’acquisto di prodotti dolciari per 100 euro e  uno sconto del 10%  sul Corso di pasticceria  che verrà organizzato dal Comune di S.Polo. Per ulteriori informazioni  335/5928205.
Quattro i mercatini sono previsti fra piazza Matteotti e il borgo medievale del castello: mercatino dell’antiquariato,del riuso, degli ambulanti e mercatino enogastronomico con prodotti biologici, prodotti a km zero e prodotti tipici. In piazza gli stand con gnocco fritto dagli sbandieratori della contrada di Monticelli e lo stand dei dolci golosi (bomboloni, strudel). Lungo via Gramsci anche i banchi con i prodotti delle ditte locali. In galleria  la 17esima rassegna nazionale di pittura con stemporanea a cura del Circolo Artistico Val d’Enza.  In piazza Ruini l’esposizione dei trattori che partiranno alle 9.30 da Pontenovo:  il comizio della festa dei lavoratori sarà tenuto da Loris cavalletti segretario regionale Cisl.
Alle scuole elementari al mattino si terrà la gara di gimcana in bicicletta con i bambini di 2^, 3^ , 4^ e 5^ elementare. Nel pomeriggio, alle 15.30, nella sala polivalente della scuola si terrà la seconda edizione del Festival della poesia in Val d’Enza organizzato dal centro di lettura “Al Filòs”.  Nella Torre dell’Orologio mostra di pittura  degli allievi di Teobaldo Cattini e le fotografie dell’India di Cristina Cunzi.
Per la prima volta non ci sarà il luna park, a causa dei lavori della tangenziale.

Musei statali aperti in Emilia-Romagna
La romana Veleia, Parma, l’etrusca Marzabotto, la magica Spina, la monumentale Sarsina o la produttiva Russi. Anche quest’anno il 1° maggio fa rima con cultura in Emilia-Romagna: il pubblico troverà aperti tutti i musei e le zone archeologiche gestiti dalla Soprintendenza regionale per i Beni Archeologici con mostre, visite guidate gratuite e comunque un biglietto d’ingresso piccolo piccolo (da 2 a 5 euro).
Il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara è aperto dalle 9 alle 19 (ultimo ingresso alle 18.30) con possibilità di visitare la mostra  “Uomini che inseguono le donne. La non-immagine della violenza sulle donne sui vasi attici dalla necropoli etrusca di Spina”, curata dall’archeologo Mario Cesarano, aperta fino al 30 giugno
Aperto dalle 13.30 alle 19.30 (chiusura biglietteria ore 19) il Museo Archeologico Nazionale di Parma con percorso guidato alla scoperta dell’archeologia parmense dalla Preistoria ai Longobardi e possibilità di visitare la mostra “Storie della prima Parma. Etruschi, Galli, Romani: le origini della città alla luce delle nuove scoperte archeologiche” curata da Daniela Locatelli, Luigi Malnati e Daniele F. Maras, allestita fino al 2 giugno
Il Museo Nazionale Etrusco di Marzabotto (BO), aperto dalle 9 alle 18.30, offre al pubblico due visite guidate gratuite a cura degli archeologi Tiziano Trocchi (ore 10) e Silvana Sani (ore 15)
Il Museo Archeologico Nazionale di Sarsina (FC), città natale di Plauto, è aperto dalle 8.30 alle 13.30 mentre sono visitabili con orario continuato dalle 9 alle 19 (ultimo accesso ore 18.30) gli scavi archeologici della Villa Romana di Russi (RA) e l'Antiquarium e resti monumentali dell’antico municipium romano di Veleia, a Lugagnano Val d’Arda (PC).
Maggiori informazioni su www.archeobologna.beniculturali.it  o ai musei:

Museo Archeologico Nazionale di Parma, Piazza della Pilotta, tel. 0521.233718  (€ 4,00)
Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, Via XX settembre 122, tel. 0532.66299  (€ 5,00)
Museo Nazionale Etrusco di Marzabotto (BO), Via Porrettana sud 13, tel. 051.932353 (€ 2,00)
Museo Archeologico di Sarsina (FC), Via Cesio Sabino 39, tel. 0547.94641  (€ 2,00)
Zona archeologica di Veleia (PC), Strada Provinciale 14, località Veleia Romana, Lugagnano Val d’Arda, tel. 0523.807113  (€ 2,00)
Villa Romana di Russi (RA), Via Fiumazzo, tel. 0544.581357  (€ 2,00)