Sei in Archivio

Fotografia

La norvegese Gjestvang è fotografa dell'anno con gli scatti dei bambini di Utoya

26 aprile 2013, 16:11

Il titolo di fotografo professionista dell’anno, il prestigioso Iris d’Or, nel Sony World Photography Awards è andato alla 32enne norvegese Andrea Gjestvang. Scelta fra oltre 122mila candidati da 170 Paesi, la fotografa ha colpito i giurati con la sua serie di ritratti di giovani e bambini scampati al massacro per mano di Anders Breivik sull'isola norvegese di Utoya nel luglio 2011.

Poi il concorso Open dedicato ai fotografi amatoriali, che quest’anno è stato vinto dal 21enne vietnamita Hoang Hiep Nguyen, grazie allo scatto di una ragazza in balia del temporale.

Alla cerimonia di Gala, ieri sera a Londra, sono stati annunciati i 15 vincitori del concorso Professionisti, dall’Australia al Perù. Tra loro anche tre italiani: Myriam Meloni, Valerio Bispuri, Alice Caputo.

Le serie premiate riassumono il meglio della fotografia contemporanea, con soggetti che variano da ritratti mozzafiato in bianco e nero all’imponente Matterhorn, da un originale servizio scattato in una limousine argentina a uno sguardo insolito sulla vita segreta della popolazione nordcoreana.

I PREMI AGLI ITALIANI IN GARA. Ci sono anche tre italiani tra i vincitori dell’edizione 2013 del Sony World Photography Awards, uno dei premi internazionali più prestigiosi nel mondo della fotografia. Sono Myriam Meloni, Valerio Bispuri e Alice Caputo.
I tre fotografi italiani, tutti premiati in categorie professionali, hanno ricevuto il riconoscimento ieri sera in una serata di gala a Londra. Myriam Meloni, nata a Cagliari nel 1980, è stata nominata fotografa dell’anno nella categoria 'Art & Culturè per la serie 'The Limusinè. Scatti che vengono dall’Argentina e che ritraggono i passeggeri più disparati della Limusine che da simbolo di lusso è diventata icona di cultura pop. «Dalle lontane strade di Buenos Aires fino a Londra! Incredibile! Il progetto The Limousine ne ha fatto di strada! Il Sony World Photography Award, è la ciliegia sulla torta. Sono molto felice di aver ricevuto questo riconoscimento, e spero di approfittare al massimo di tutte le opportunità che porta con se!», ha commentato la fotografa italiana.

Valerio Bispuri , 41enne di Roma, è invece stato premiato nella categoria 'Contemporary Issues': un progetto decennale frutto di un viaggio nelle prigioni del Sudamerica. «Sono molto contento di questo riconoscimento perchè penso che sia importante raccontare le storie, le vite della gente 'nascostà. E per farlo ci vuole tempo».

Alice Caputo, che è nata a Lecco nel 1989 e lavora di base a Milano, è stata premiata come 'Lifestyle Photographer' dell’anno per una serie di scatti dal titolo 'Summer Family' e che colgono i momenti di vacanza della sua stessa famiglia in Liguria nell’estate del 2012: «E' stata una grande sorpresa. Qualcuno ha riconosciuto l’efficacia del mio sguardo sulle cose. Grazie!».