Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Frane nel Felinese: Monticello rischia di rimanere isolata

27 aprile 2013, 22:51

Frane nel Felinese: Monticello rischia di rimanere isolata

Samuele Dallasta

Anche Felino e le sue frazioni si trovano a fare in conti con i danni causati dal maltempo. Oltre alle frane in località Monticello e in strada Gallo a Barbiano, i tecnici comunali hanno riscontrato altri problemi dovuti a smottamenti ed allagamenti. Strada Gallo continua a rimanere chiusa, e gli abitanti parzialmente isolati. Inoltre  un movimento franoso in via Ricò, frazione di Barbiano rischia, se la terra continuerà a muoversi, di far cedere una tubazione utile a drenare l’acqua dalla strada. Inoltre, in via Tiorre a San Michele Tiorre ed in via Costa a Barbiano, lo smottamento della scarpata a valle ha provocato un cedimento stradale e della banchina.
La situazione è critica anche a Cevola dove lo spostamento di alcuni massi ed il movimento franoso hanno causato un cedimento della rete fognaria ed hanno compromesso la viabilità di via Adani, che collega la frazione alla strada principale di via Calestano. In questi giorni i problemi si sono registrati anche in località Fornello, situata sulle sponde del torrente Baganza tra Poggio di Sant’Ilario Baganza e Marzolara, dove l’esondazione del corso d’acqua ha causato l’asportazione delle difese spondali messe a protezione dei filtri e della stazione di pompaggio dell’acquedotto e della fognatura comunale.
Continua invece a rimanere allarmante la situazione in località Monticello dove una frana continua a minacciare la strada comunale che, per alcuni smottamenti della collina stessa, è gravemente dissestata. C’è solo una strada che collega la località a via Calestano e, se la situazione dovesse continuare a peggiorare il paesello,  dove abitano 14 famiglie, rimarrebbe isolato con evidenti problemi nel caso vi fosse poi bisogno dell’intervento tempestivo dei mezzi di soccorso.
Ma se la situazione è grave nella zona collinare, anche nella parte bassa del Comune di Felino in seguito al maltempo sono emerse diverse problematiche come numerosi garage e cantine che risultano allagate in abitazioni private. Il personale dell’ufficio tecnico, coordinato dall’assessore ai lavori pubblici Maurizio Bertani, è da giorni impegnato nella valutazione degli interventi da mettere in atto per limitare il peggioramento del rischio idrogeologico e per ripristinare laddove possibile i collegamenti stradali.
Secondo il sindaco Barbara Lori, che sta seguendo da vicino l’evolversi della situazione, «il monitoraggio dei tecnici è costante e le emergenze sono state segnalate agli enti preposti. Il Comune si è confrontato con Servizio Tecnico di Bacino e con il Consorzio della Bonifica Parmense per individuare gli interventi più urgenti e definire un piano di azione ma le tempistiche non sono ancora chiare visto che l’emergenza riguarda un territorio molto ampio».
Infine, come lo stesso primo cittadino sottolinea, «l’Amministrazione Comunale sta valutando l’opportunità di mettere in atto alcune iniziative per un confronto con i privati proprietari di aree agricole e di terreni a rischio in merito agli interventi che è possibile effettuare nell’immediato e su come prevenire nuovi rischi idrogeologici».