Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Il portone della Reggia riaperto dopo 455 giorni

28 aprile 2013, 00:52

Il portone della Reggia riaperto dopo 455 giorni

Cristian Calestani

Dopo 455 giorni ha riaperto il portone della Reggia di Colorno ed è stata così eliminata una barriera che divideva in due il centro del paese. Era stato chiuso dopo le scosse di terremoto del 27 gennaio 2012. Per l’occasione saranno organizzate una serie di iniziative artistico-culturali che si affiancheranno alla mostra di giardinaggio «Nel segno del giglio». Oggi, alle 14.30, biciclettata «Dall’Enza al Lorno», mentre alle 16.30 passaggio e sosta in piazza Garibaldi della corsa di auto d’epoca «500 Miglia Touring».
Sempre oggi, alle 19, nella sala del trono della Reggia concerto lirico-vocale con soprano e pianoforte e con esecuzione delle romanze da camera del giovane Verdi, intercalate dalla lettura di alcune lettere scritte da Verdi e interpretate dalla nota attrice Maria Antonietta Centoducati, nel ruolo di Giuseppina Strepponi in abito d’epoca stile Ottocento nell’ambito della rassegna «Verdi nella Versailles dei Duchi di Parma». Altre iniziative domani alle 14 con l’escursione naturalistica in bici e in barca (partenza dalla Reggia, imbarco al porto di Mezzani, sbarco a Sacca e ritorno in bici alla Reggia), mentre dalle 9 in poi in piazza Garibaldi sarà presente «Antica agricoltura in piazza» e in via Matteotti un mercatino dell’artigianato e degli hobbisti. Sempre aperta, inoltre, la mostra «Stile italiano. Arte e società 1900-1930» al piano nobile della Reggia (orari nel weekend dalle 10 alle 19), che sta riscuotendo successo.