Sei in Archivio

Italia-Mondo

Sparatoria davanti a Palazzo Chigi: feriti due carabinieri e una passante, un arresto

28 aprile 2013, 14:09

Sparatoria davanti a Palazzo Chigi: feriti due carabinieri e una passante, un arresto

 Mentre a Roma, al Quirinale, era in corso il giuramento dei ministri del governo Letta, davanti a palazzo Chigi un uomo, probabilmente affetto da patologia psichiatrica, ha sparato alcuni colpi di pistola – almeno sei - contro due carabinieri, ferendoli.
L'uomo, che era vestito con giacca e cravatta, ha tentato subito dopo la fuga ma è stato bloccato dalle forze dell’ordine ed è rimasto a sua volta ferito.
I due militari – un brigadiere e un appuntato – sono stati trasferiti al Policlinico Umberto primo: le loro condizioni non sarebbero gravi. Lo sparatore è stato invece portato all’ospedale Sam Giovanni dove è piantonato in osservazione con l' accusa di duplice tentativo di omicidio.
L'uomo è stato identificato: si chiama Luigi Preiti, ha 49 anni, è originario della Calabria, ma da molti anni vive in Piemonte. A suo carico non risultano precedenti penali ed avrebbe agito da solo.
Subito dopo la sparatoria, l’intera area è stata transennata dalle forze dell’ordine. A terra gli investigatori hanno individuato sei bossoli. Altri rilievi della scientifica sono tuttora in corso.

PIZZAROTTI: Il PAESE NON HA BISOGNO DI UN PERIODO BUIO

 «Voglio manifestare la mia solidarietà ai carabinieri, alle forze dell’ordine e ai parenti del carabiniere ferito. Speriamo che sia un episodio isolato, compiuto da una persona esasperata, e che rimanga tale. Il nostro paese ha bisogno di risollevarsi, e non di cadere in un periodo ancora più buio». Lo scrive su Facebook il sindaco 5 stelle di Parma, Federico Pizzarotti.
«Un sostegno deciso ai comuni – aggiunge – potrà servire anche per dare risposte concrete ai cittadini nelle difficoltà di ogni giorno».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA