Sei in Archivio

Parma

Sparatoria, Pagliari e la Maestri: "Basta infiammare il Paese"

28 aprile 2013, 19:00

Sparatoria, Pagliari e la Maestri:

Piena «solidarietà alle vittime dell’attentato. Ma ora basta infiammare il Paese». È quanto scrivono in una nota i parlamentari parmigiani del Pd, il senatore Giorgio Pagliari e la deputata Patrizia Maestri, riguardo quanto avvenuto in mattinata a Roma.  «Il primo pensiero va ai Carabinieri e alla cittadina feriti nell’attentato avvenuto nei pressi di Palazzo Chigi – osservano -: abbiamo scritto al Prefetto di Parma Luigi Viana e al Colonnello Carlo Cerrina, Comandante dei Carabinieri, per inviare, loro tramite, tutta la nostra partecipazione e la nostra solidarietà ai feriti e alle loro famiglie». 

 A giudizio dei due esponenti del Pd, «saranno le indagini a dire se si tratta del gesto folle di un singolo o di una azione coordinata» ma, aggiungono, questo episodio «sottolinea il clima di esasperata tensione civile e sociale che stiamo vivendo. Lascia sgomenti – continuano Pagliari e Maestri - l'assoluta sincronia con la più grave instabilità politica dal secondo dopoguerra alla quale, dopo 64 giorni, si è cercato di dare soluzione col giuramento del Presidente Enrico Letta e dei suoi ministri».  Pertanto, prosegue la nota, l’auspicio dei due parlamentari è che «la gravità del momento spinga tutte le forze politiche, qualunque sia il loro ruolo attuale, ad assumere un atteggiamento responsabile e che l’Esecutivo sia lasciato davvero in condizione di portare a compimento, prima di tutto, le misure economiche e sociali che sono indispensabili per ridare una speranza di crescita e sviluppo. Misure – chiosano Pagliari e Maestri – per restituire ai cittadini la fiducia per il futuro e, nondimeno, per attuare le riforme più urgenti per affrontare la grave crisi istituzionale, economica e sociale che sta devastando il Paese».