Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Droga: blitz nella montagna reggiana, in 15 nella rete dei Carabinieri

29 aprile 2013, 14:23

REGGIO EMILIA – I carabinieri di Castelnovo Monti e Carpineti hanno ricostruito il "mosaico" di una fitta rete di spaccio nella montagna reggiana, assicurando alla giustizia grossisti e dettaglianti che spacciavano a decine di consumatori della "montagna bene", tra cui studenti minorenni. Una quindicina gli indagati e una trentina i clienti finiti nella rete dei Cc, che hanno sequestrato droga e compiuto arresti in flagranza per detenzione a fini di spaccio. Le indagini sono partite a settembre 2011.
Sette dei 15 indagati nell’operazione 'Mosaicò, in prevalenza insospettabili reggiani, sono stati colpiti da provvedimenti cautelari (tre in carcere e quattro con l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria).
Un arresto è stato compiuto in flagranza di reato con il sequestro, all’alba di ieri, di mezzo etto di stupefacenti; otto giovani sono stati indagati in stato di libertà, mentre 30 giovanissimi clienti, tra cui gli studenti minorenni di buona famiglia, sono stati segnalati come assuntori. Un pusher minorenne è stato raggiunto da un provvedimento restrittivo di natura cautelare emesso dal Tribunale dei minori di Bologna. L'operazione è stata coordinata dal pm Valentina Salvi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA