Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Scurano, il lago torna a vivere

30 aprile 2013, 00:11

Scurano, il lago torna a vivere

Elio Grossi

NEVIANO - Finalmente il lago di Scurano, la grande perla azzurra e orgoglio di questa frazione, ha imboccato la strada maestra. Dopo dieci anni di riposo forzato, mercoledì  sarà riaperto all’attività piscatoria con una breve cerimonia d’inaugurazione e poi una gara di pesca. Il nuovo gestore è Giovanni Azzolini di Vetto d’Enza, pescatore di lungo corso, che   non è mai mancato a nessuna delle gare che si svolgevano a Scurano negli anni '80 e '90. Azzolini sarà aiutato dal figlio, che  è maestro di pesca e terrà corsi per piccoli e grandi.
Il nuovo gestore, Azzolini, che si è associato all’Arci pesca Fisa, ha già programmato il lancio di diversi quintali di trote di montagna. «Di pregiata qualità» garantisce Azzolini.
Dopo diverse assemblee dei molti soci proprietari di terreni che si affacciano sul lago, si è arrivati alla decisione unanime di farlo rivivere anche per incrementare il turismo locale.
Il presidente e il vicepresidente dell’assemblea dei soci, Iamilio e  Guerci, hanno messo molto impegno per arrivare a questo traguardo.
E anche il sindaco di Neviano, Alessandro Garbasi, ha assicurato tutto l’interessamento possibile perché questa rinverdita  attività sportiva sia teatro   ogni anno di  accattivanti manifestazioni.
Il lago di Scurano ha una superficie di circa 60 mila metri quadrati, una profondità massima si 7 metri  per un volume d'acqua  di oltre 290 mila metri cubi.