Sei in Archivio

Parma

"Quegli autovelox non sono a norma: restituite le multe"

01 maggio 2013, 13:15

Roberto Longoni

Due svincoli di troppo sulla strada degli autovelox più odiati di Parma. Sdrucciolevoli al punto che potrebbe sbandarci sopra non solo chi ha il piede pesante sull'acceleratore, ma anche chi ha la mano pesante sul taccuino dei verbali. Il loro numero è il 13: quello delle grandi vincite al totocalcio, ma anche la targa della iella, per chi ci crede. Gli svincoli sono quelli della tangenziale Sud per strada Farnese: potrebbero mettere fuori gioco le due «postazioni fisse» che si trovano nei paraggi, tarate per scattare foto-verbali ai danni di chi non rispetta il limite dei 70 all'ora. «In estrema sintesi, come si evince da una circolare del ministero dell'Interno, la presenza di queste intersezioni esige l'installazione di un altro segnale prima del rilevatore di velocità. Stando così le cose, invece, la legge non è rispettata. E non è l'unico dei motivi per i quali quegli autovelox sono illegittimi». A sostenerlo è il Movimento nuovi consumatori che ha appena depositato un ricorso contro il Comune, «l'ente che incassa le multe, anche se quel tratto di tangenziale è gestito dall'Anas». ....L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola