Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Primo Maggio, Traversetolo si riempie di rock

01 maggio 2013, 14:21

Primo Maggio, Traversetolo si riempie di rock

Pierangelo Pettenati

La musica ha sempre accompagnato il lavoro; una volta, specie nei campi, con i canti di lavoro, e ora come colonna sonora della Festa dei Lavoratori del 1° Maggio. Anche a Parma gli appuntamenti sono numerosi: Al Parco Pellegrini di Barriera Saffi c'è la Festa del Sindacalismo di base con I Dinosauri, Furius Placidus, Gospel Shakes e Lute (inizio concerti ore 13). Alla Fattoria di Vigheffio, dalle 15, si alterneranno Rumba de Bodas, Babbutzi Orkestar e Aldo «Ape» dj set; saranno inoltre presenti ludobus per i bambini e le associazioni Anpi, Libera, Enpa e Unità di Strada.

L'evento principale, per dimensioni e storia, è però il Festival Rock in piazzale Vittorio Veneto a Traversetolo, giunto alla 17ª edizione e organizzato come sempre dal Circolo Puerto Libre con la collaborazione del Comune. A partire dalle 15, dieci band suoneranno fino a sera; esperienze, generi e stili si mescolano per rappresentare l’intensa attività musicale locale, che alla quantità affianca alta qualità. Ci sono le band più giovani, quelle che hanno da poco pubblicato il primo disco e quelle con anni di carriera alle spalle. Dopo cena, alle 21 circa, il festival sarà chiuso dal Collettivo Zona Bassa, formazione nata dall’unione di artisti locali con l’obiettivo di raccogliere fondi per le zone emiliane colpite dal terremoto dell’anno scorso. La «resident band» dei Malastrana accompagnerà i vari cantanti coinvolti nel progetto (Ross Volta, Laura Mars, Lorenzo Cavazzini, Matteo Papini, gli Rh Positivo) che proporranno cover e canzoni del proprio repertorio. Accanto alla piazza principale, nella cosiddetta «Piazzetta d’Autore», gli artisti della Rigoletto Records contribuiranno ad arricchire ulteriormente l’abbondante offerta musicale. Di contorno a tutto questo, mercatino artigianale (quest’anno allargato ai prodotti fatti a mano attraverso l’arte del riuso e del riciclo a cura dell’Associazione Il Seme), servizio ristorazione e pallastrada per i più giovani. L’ingresso al festival, che si terrà anche in caso di maltempo, è libero. Per informazioni: Luca 338/7167044 e Lorenzo 339/4501402.