Sei in Archivio

Parma

Il Comune stanzia 400 mila euro per Stu Stazione

02 maggio 2013, 20:15

Il Comune stanzia 400 mila euro per Stu Stazione

Il cantiere della stazione va avanti nonostante i disagi causati dalle continue giornate di pioggia, in modo da assicurare l’apertura della piazza a fine maggio. Intanto, l’amministrazione comunale ha dato il via libera allo stanziamento di 400 mila euro a favore di Stu Stazione per l’adeguamento dei servizi fognari, elettrici e del gas.
Questi 400 mila euro, va fatto notare, non sono soldi in più che il Comune è costretto a spendere per chissà quali rincari in corso d’opera, in quanto rientrano nel milione di euro che l’ente deve versare alla società partecipata come stabilito nell’accordo di programma sottoscritto il primo aprile 2010 fra il Comune, la Provincia, la Regione e la stessa Stu per la realizzazione del «Programma di Riqualificazione Urbana Area Stazione Fs - ex Boschi».
Fra marzo e aprile dell’anno scorso, lo stesso commissario straordinario, Mario Ciclosi, aveva confermato l’impegno del Comune per lo stanziamento di un milione di euro, oltre ad aver preso atto della presentazione del piano di ristrutturazione del debito relativo alla Stu Stazione. Il milione di euro rientra nel Piano economico finanziario della società, e in base ad una iniziale previsione doveva essere versato nel 2015, ma come ha fatto presente l’amministratore unico della Stu, Isabella Tagliavini, con una lettera datata 10 aprile, «alcune impellenti esigenze di cantiere legate all’attivazione dei servizi gas, idrici e fognari» hanno reso necessario chiedere al Comune un’anticipazione di 400 mila euro.
A questa somma vanno aggiunti gli altri 300 mila euro richiesti a marzo sempre come anticipazione all’ente da parte della Stu per far fronte all’avanzamento dei lavori. Al di là della parte contabile, i tecnici che stanno seguendo la riqualificazione dell’area ferroviaria contano di aprire definitivamente la piazza pedonale fra una trentina di giorni, mentre entro l’estate dovrebbero entrare in funzione sia il grande parcheggio pubblico posto a nord dei binari che la nuova rotatoria su viale Bottego, mentre il taglio del nastro vero e proprio di tutto il primo stralcio è atteso per la fine del 2013.
In questi giorni Stu Stazione sta predisponendo i bandi per l’affidamento dei lavori legati al secondo stralcio (quello che sorgerà a nord dei nuovi palazzi realizzati dietro la stazione) e al terzo stralcio (che interesserà l’area attualmente occupata dalla Temporary station). Per quanto riguarda questi due nuovi cantieri, la società avrà il compito di portare avanti solo le opere di urbanizzazione grazie ai fondi ex metro. P.Dall.