Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Sfregiato al volto un 43enne al Cepim: accoltellato dopo un litigio?

02 maggio 2013, 12:51

Sfregiato al volto un 43enne al Cepim: accoltellato dopo un litigio?

Prima le botte, poi l'accoltellamento. Ci sarebbe una lite all'origine scoppiata d'improvviso all'origine dell'accoltellamento avvenuto questa notte al Cepim di Fontevivo. La vittima è un camionista 43enne di orgini padovane, da tempo residente a Parma, che lavora per una ditta di trasporti che proprio all'interporto ha uno dei suoi magazzini.

L'uomo, intorno alle 4 del 1° maggio, è stato colpito più volte al viso con un coltello ed ha perso molto sangue. E' in osservazione al Maggiore, in prognosi riservata, ed è statao ascoltato dai carabinieri di Fontanellato, che hanno subito fatto scattare le indagini, coordinati dal comando di Salsomaggiore. In mattinata i militari avrebbero ascoltato anche un paio di persone, colleghi dell'uomo, che sarebbero stati presenti ieri notte al Cepim.

FERMATE DUE PERSONE. ACCOLTELLAMENTO DOPO UN LITIGIO? I carabinieri stanno cercando di far luce sull'aggressione. I due colleghi che si trovavano l'altra notte al Cepim sono stati fermati e si sospetta che l'accoltellamento sia avvenuto dopo un litigio per futili motivi.