Sei in Archivio

Parma

Accordo fra Comune e Provincia: gli utili della "nuova" Tep resteranno in azienda

03 maggio 2013, 15:34

Accordo fra Comune e Provincia: gli utili della

Comune e Provincia hanno sottoscritto un protocollo di intesa volto a reimpiegare gli eventuali utili di esercizio loro spettanti e derivanti dalla rinnovata gestione di Tep Spa al loro riutilizzo al fine di consolidare e potenziare il trasporto pubblico locale a seguito del partenariato pubblico privato previsto dalla cessione di una quota di azioni Tep.

"La valorizzazione del trasporto pubblico rappresenta uno degli obiettivi prioritari del Comune - ha precisato l’assessore alla Mobilità e trasporti Gabriele Folli - e la volontà di lasciare gli utili in azienda è un atto importante che testimonia l'intenzione dell'Amministrazione di non voler "fare cassa" con Tep pur in un quadro di oggettive difficoltà economiche".

Il protocollo d’intesa parte dalla constatazione che la mobilità è un diritto dei cittadini costituzionalmente tutelato che viene salvaguardato anche attraverso un’offerta adeguata di trasporto pubblico locale che afferisce al Comuni ed alla Regione, che ha delegato, a sua volta, le proprie competenze sul trasporto pubblico non comunale alle Province.

“Abbiamo posto il cittadino al centro dell’idea di sviluppo della nuova azienda - dichiara l’assessore Provinciale ai Trasporti Andrea Fellini - e decidere di reinvestire gli utili proprio nel servizio di trasporto pubblico ha una doppia valenza: servire meglio gli utenti e consegnare all’azienda altri servizi. Questa scelta sancisce la buona fede e la serietà di un percorso condiviso prima di tutto coi lavoratori e finalizzato al bene comune che è TeP ed il servizio che essa produce”.

Recentemente è stato definito il nuovo “Ambito Taro” che coincide con il territorio della Provincia di Parma, la competenza sull’affidamento dei servizi di trasporto pubblico locale in questo ambito afferisce a Comune e Provincia che hanno delegato, a tal fine, Smtp Spa all’esperimento di una gara finalizzata al partenariato pubblico privato a prevalenza pubblica di Tep Spa. Questa scelta è  stata orientata dall’interesse alla conferma di Tep Spa quale gestore del servizio pubblico locale con il mantenimento, anche se parziale, del controllo del servizio stesso in termini di politica pubblica. La partecipazione dei privati permetterà l’apporto di nuove competenze di tipo imprenditoriale e industriale nella gestione di Tep Spa; oltre all’apporto di capitali ad entrambi gli enti – Comune e Provincia – ed alla stessa Tep, quale effetto della parziale cessione di quote azionarie dell’azienda e della sua ricapitalizzazione da parte del nuovo socio privato; accanto ad una riduzione del rischio della gestione del servizio, solo parzialmente a carico di Comune e Provincia. Tep Spa negli ultimi 20 anni ha presentato positivi bilanci di esercizio ed analoga previsione per il futuro dovrebbe essere confermata, a seguito della gara di partenariato pubblico privato. Da qui l’impegno di Comune e Provincia a reimpiegare gli eventuali utili sempre nell’ambito del consolidamento e potenziamento del trasporto pubblico locale.