Sei in Archivio

Italia-Mondo

Cecile Kyenge: "L'Italia non è razzista ma non si capisce che la diversità è una risorsa"

03 maggio 2013, 14:26

Cecile Kyenge:

«Sono nera e italo-congolese e ci tengo a sottolinearlo. Dentro di me ci sono due Paesi. Non sono di colore, sono nera, lo dico con fierezza». Nella sua prima conferenza stampa, il ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge sottolinea in modo chiaro la necessità di «cominciare ad usare le parole giuste».

«La violenza sulle donne è un tema che non riguarda solo gli italiani o solo gli immigrati. La violenza non ha colore. Quello che bisogna cambiare è la cultura sulle donne», ha aggiunto il ministro Kyenge, commentando quanto denunciato dalla presidente della Camera, Laura Boldrini, sul rischio di messaggi razzisti e sessisti sul web.

«L'Italia non è un Paese razzista, ha una cultura dell’accoglienza ben radicata, ma c'è una non conoscenza dell’altro, non si capisce la diversità è una risorsa - aggiunge la Kyenge, dopo gli attacchi subiti nei giorni scorsi -. Da questi attacchi ho imparato tante cose».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA