Sei in Archivio

Spettacoli

Film recensioni - Hansel & Gretel

04 maggio 2013, 22:23

Film recensioni - Hansel & Gretel

Gianluigi Negri
Nella stagione delle streghe (quelle malvagie dell’Est e dell’Ovest de «Il grande e potente Oz», quelle sataniche de «Le streghe di Salem» di Rob Zombie e quella dall’animo candido di «Kiki - Consegne a domicilio» di Hayao Miyazaki) entrano, con atletico vigore, anche due cacciatori capaci di dare del filo da torcere alle più temibili fattucchiere con il naso adunco, trasportate da superveloci scope volanti. Sono brutte, sporche e cattive le maliarde di «Hansel & Gretel - Cacciatori di streghe», ma non fanno mai paura fino in fondo. Sempre pronte a digrignare i denti gialli e neri delle loro mefitiche bocche, hanno volti che cadono a pezzi e con più «crateri» dell’asfalto della via Emilia. Ma qui siamo dalle parti della favola: anzi, oltre la favola. E allora la strega deve spaventare, ma non troppo; provocare ribrezzo, ma non nausea (su questo terreno l’horror di Zombie non ha eguali); disturbare, ma anche permettere al Bene di trionfare. Eppure il regista norvegese Tommy Wirkola - che con il precedente horror «Dead snow» aveva fatto «divertire» non poco i suoi zombie nazisti dandoci dentro con il sangue, senza dimenticare l’ironia - cerca più volte l’effetto splatter, ma si fa sempre prendere la mano dall’ansia di anestetizzarlo con un reiterato campionario di scontri fisici (e con armi da fuoco) che paiono quelli di un unico, interminabile videogame. L’effetto è quello, stomachevole, del consumo smodato di marzapane. Un film pensato più per le doti atletiche di Jeremy Renner che per valorizzare la carica erotica di Gemma Arterton. Assurdamente e incomprensibilmente azzerata. Anche i Grimm avrebbero osato di più.

 

HANSEL & GRETEL - CACCIATORI DI STREGHE
REGIA: TOMMY WIRKOLA
SCENEGGIATURA:
TOMMY WIRKOLA
INTERPRETI: JEREMY RENNER, GEMMA ARTERTON, FAMKE JANSSEN, PETER STORMARE
GENERE:
FANTASY
Usa 2013, colore, 1 h e 28’
DOVE:
THE SPACE BARILLA CENTER, THE SPACE  CAMPUS
GIUDIZIO: ?????


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA