Sei in Archivio

Spettacoli

Film recensioni - Shitch - L'infiltrato

04 maggio 2013, 21:23

Film recensioni - Shitch - L'infiltrato

Michele Ossani
Anche se la locandina fa credere si tratti di uno dei suoi tipici film d’azione, ha qualche ambizione in più questo «Snitch - L’infiltrato», in cui Dwayne Johnson, alias The Rock, si cala nei panni di un uomo comune e non del solito invincibile eroe. È ispirata a una storia vera la vicenda di un padre di famiglia, il cui figlio diciannovenne, incastrato da un amico, viene condannato a dieci anni di carcere per spaccio di droga.
 L’uomo potrà però far uscire di prigione il ragazzo, se aiuterà un procuratore distrettuale (Susan Sarandon in partecipazione di lusso) e gli agenti della DEA a catturare dei trafficanti, infiltrandosi in un cartello della droga. Dwayne Johnson si prende dunque una pausa dalle commedie per famiglie o dagli action movies duri e puri e azzarda qualcosa di più serio, senza però crederci fino in fondo. Se infatti per almeno due terzi il film si sforza di assumere un aspetto drammatico e realistico, lo fa però in maniera abbastanza anonima e priva di mordente. E The Rock, che rimane troppo ancorato ai suoi ruoli del passato, non è davvero convincente.
La pellicola acquista un po’ di vigore solo negli ultimi dieci minuti, con un inseguimento incalzante. Per il resto, calma piatta e impegno di facciata.
 

 

 

SNITCH - L'INFILTRATO
REGIA: DWAYNE JOHNSON, BARRY PEPPER, JON BERNTHAL, SUSAN SARANDON, MICHAEL KENNETH WILLIAMS
SCENEGGIATURA:
JUSTIN HAYTHE, RIC ROMAN WAUGH
INTERPRETI: JEREMY RENNER, GEMMA ARTERTON, FAMKE JANSSEN, PETER STORMARE
GENERE:
AZIONE/DRAMMATICO
Usa 2013, colore, 1 h e 52’
DOVE:
THE SPACE BARILLA CENTER, THE SPACE  CAMPUS
GIUDIZIO: ?????


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA