Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Il presidente uscente del Baistrocchi: "Lascio un dinamico centro termale"

04 maggio 2013, 15:16

Il presidente uscente del Baistrocchi:

Centro termale «Il Baistrocchi»: il 30 aprile ha lasciato il suo incarico il presidente Roberto Milani dopo che la Regione ha concluso l’iter per il commissariamento dell’ente, richiesto dai proprietari dell’ ente, in primis Comune di Parma e Provincia: per l’incarico è stato nominato il commercialista parmigiano Gianluca Conti.
«A conclusione del mio mandato desidero esprimere un sincero ringraziamento a tutti i dipendenti che mi hanno affiancato e sostenuto con il loro leale impegno – spiega Milani - in un percorso che ha visto realizzare la radicale trasformazione della struttura da vecchia signora del termalismo a dinamico centro termale inserito a pieno titolo nel panorama nazionale delle attività curative e del benessere. Questa trasformazione è stata resa possibile dal felice matrimonio tra le nostre tradizionali e tutte le attività legate al benessere».
 Milani ricorda poi come «l’apertura annuale sia l’esito delle iniziative strategiche assunte da cda sin dal suo insediamento, obiettivo raggiunto grazie a tutti quei dipendenti che hanno compreso che la vera sfida a cui si era e si è chiamati è quella di consolidare l’attività qualificandola sempre di più, perché crisi e concorrenza sono insidie sempre in agguato, e il lavoro è sì un diritto, ma quando acquisito è un dovere da coltivare con grande dedizione tutti i giorni».
«Non posso non ricordare gli altri amministratori che hanno condiviso con grande entusiasmo e partecipazione questa esperienza, cominciando da un commosso ricordo di Maria Antonietta Spigaroli spentasi durante il mandato, ai consiglieri De Vincentis, Pizzati, Veneziani e Passeri che hanno con il loro impegno contribuito in maniera determinante alla crescita e allo sviluppo dell’ente».
 «Da ultimo - conclude - devo confessare che per me questa è stata un’esperienza gratificante sul piano personale, preziosa sul piano professionale che mi ha ampiamente ripagato delle amarezza che hanno contraddistinto l’ultimo tratto del percorso amministrativo».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA