Sei in Archivio

Sport

Dilettanti -Terza Categoria: Felegara campione

05 maggio 2013, 22:44

 Il 5 maggio è la giornata del Felegara , seconda parmense ad aggiudicarsi un campionato, quello di terza categoria, dopo il trionfo della Piccardo. Il 2 a 0 sulla Dinamo Solignano vale la promozione in seconda categoria. 

Ma diversi altri sono stati i verdetti di giornata: in eccellenza il Monticelli, nonostante il successo sul campo della Lupa, retrocede in promozione assieme al Real Panaro, mentre il Colorno, grazie al successo sul Pallavicino da stasera è salvo. Non si può dire altrettanto del Salso, adesso quasi certo di disputare i play out, dopo la clamorosa sconfitta odierna sul campo proprio del Real Panaro.
In promozione con la Meletolese che festeggia il salto di categoria (5  a 0 sul campo del Carignano),  sorride anche la Medesanese che raggiunge la salvezza con le tre sberle rifilate alla Castelnovese. Bene anche la Langhiranese che espugna il campo di Montecchio e si giocherà i play out negli ultimi novanta minuti; stessa sorte per il Traversetolo sconfitto sul campo della Castellana.
In prima categoria nulla di fatto, con il Soragna che pareggia e deve ancora aspettare per dire urrà, mentre l'Aurora superando la Fontanellatese rimane in prima categoria e avvicina i rivali alla retrocessione diretta. Nel gruppo B pareggio 1 a 1 nel big match Valtarese – Basilica con reti di Zoni e Mori e primo posto ancora in palio, mentre sono pesantissime le sconfitte di Collecchio e Bardi.
Nel girone C rinviata la gara della Biancazzurra per un acquazzone che si è abbattuto sul campo di Cittadella. 
Verdetti importanti anche in seconda: nel gruppo B lo spareggio play out sarà San Lazzaro Alberoni – Alsenese, mentre nel girone C da stasera la San Leo è retrocessa. Pari emozionante invece nella super sfida Solignano – Il Cervo con entrambe le squadre ormai sicure di arrivare nele prime due piazze. Altro big match ed altre emozioni in seconda D dove il Guastalla supera la Cervarese 2 a 1 e ritorna in vetta, con gli uomini di Barilli comunque sicuri di disputare almeno gli spareggi.
Luca Romenghi