Sei in Archivio

Sport

Leonardi: "E' un orgoglio avere ragazzi che non mollano mai"

05 maggio 2013, 21:25

Leonardi:

Anche l’amministratore delegato del Parma,  Pietro Leonardi, festeggia la salvezza che oggi la squadra ha  matematicamente raggiunto, battendo 2-0 l’Atalanta. "La cosa più  importante è che il Parma sia salvo. Ci tenevamo tanto perchè  dopo un girone d’andata straordinario speravamo di chiudere i  conti. Speravamo forse di farlo già prima, con l’Udinese o con la  Lazio, volevamo questo risultato - spiega l’ad crociato -. Oggi è  arrivata anche la certezza matematica di un traguardo forse  minimizzato proprio dal grande girone d’andata. Io faccio i  complimenti al mister e ai giocatori perchè una società come la  nostra che raggiunge la salvezza a tre giornate dalla fine per il  quarto anno consecutivo è qualcosa che ci gratifica molto.  Sappiamo sempre ripartire anche dopo partenze eccellenti, questo  è motivo d’orgoglio per noi, è un orgoglio avere ragazzi che non  mollano mai, possono magari sbagliare a volte la partita,  sbagliare atteggiamento, però siamo contenti di questo". Leonardi  aveva anche pronosticato il gol di Biabiany: "E' vero, avevo  previsto la sua rete. A dire la verità mi ero allargato e avevo  pronosticato anche il 3-0, se non annullavano il gol a Rosi ci  prendevo". La vittoria contro l’Atalanta riporta il Parma al  decimo posto: "Siamo contenti anche di questo, ma il primo  obiettivo era la salvezza e l’abbiamo raggiunto. Mancano comunque  tre partite, significa che abbiamo 9 punti a disposizione e  cominceremo a farci valere di nuovo già da mercoledì. Tornare  nella parte sinistra della classifica è importante, stasera ci  siamo".