Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Collecchio, erba troppo alta: i cittadini si lamentano

06 maggio 2013, 12:16

Collecchio, erba troppo alta: i cittadini si lamentano

 Gian Carlo Zanacca

Erba troppo alta in alcuni quartieri di Collecchio e nelle frazioni: i cittadini si lamentano. Alcuni residenti del quartiere «Il Viale», tra i viali Saragat e Pertini, hanno preso posizione rilevando che l’erba nelle aiuole che dividono gli ampi marciapiedi dai viali stessi è cresciuta a dismisura ed, in effetti, basta fare un sopralluogo per rendersi conto che i fili verdi raggiungono anche i 15 cm. 
La situazione non sembra migliore nella frazione di San Martino Sinzano.
 Nella zona attorno al quartiere «Il Viale» si registrano situazioni variegate. Nel Parco Sara Molendi,  compreso fra via Berlinguer e le abitazioni tra via Berlino e via Londra,  l’erba è piuttosto bassa e risulta tagliata di recente. Nell’altra area verde del quartiere «Il Viale» compresa fra la via Spezia e i viali Saragat e Pertini i prati sono molto rigogliosi e l’erba raggiunge i 15 e 20 centimetri. 
L’assessore al verde pubblico Franco Ceccarini ha spiegato che «veniamo da un periodo molto piovoso che ha influito sulla crescita rapida dell’erba ed allo stesso tempo non ha permesso di tagliarla secondo il calendario che era stato predisposto in quanto è impossibile tagliare i prati ancora umidi o sotto la pioggia». 
Alcuni cittadini hanno imputato il ritardo a problemi legati al rinnovo dell’appalto del verde pubblico, che include gli sfalci dei prati, avvenuto in tempi recenti. 
«Le persone che affermano questo – spiega Ceccarini – sono male informate. Infatti si è concluso poco tempo fa il bando di gara che ha visto la conferma della società Emc2, che già in passato operava per conto del Comune. Quindi non vi sono motivi di discontinuità o di riorganizzazione del servizio, ma solo problemi legati al maltempo».
 L’auspicio da parte di Ceccarini è che nei prossimi giorni possa essere dato corso al programma di tagli dell’erba così come era stato preventivato e che ha subito ritardi a causa della pioggia incessante dei giorni scorsi. 
«Il responsabile della ditta – ha concluso l’assessore – è perfettamente consapevole della situazione che si è venuta a creare per cui mi preme tranquillizzare i cittadini: sarà fatto tutto il possibile per dare una pronta esecuzione alla tabelle di marcia legate agli sfalci». 
Le aree verdi presenti nel Comune sono innumerevoli. Solo nel capoluogo vi sono appezzamenti di terreno di competenza comunale in tutti i quartieri: dai Prati al Monte, da Campirolo alla zona della Chiesa, dal Viale alla zona di via Sadat, nel centro e nella zona delle scuole. Ed anche le frazioni hanno le loro aree verdi da San Martino a Madregolo, da Pontescodona a Ozzano, Gaiano e Lemignano. Di lavoro, quindi, da fare ne resta ancora molto.