Sei in Archivio

Parma

Furti d'arte, Parma è fra le province più colpite in Emilia-Romagna

06 maggio 2013, 14:41

Il Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Bologna, competente su tutta la regione, fa il punto sull'attività nel 2012.

I furti di opere d’arte denunciati nel 2012 sono stati in tutto 100, un aumento complessivo del 29,8% rispetto al 2011. Obiettivi principali sono stati chiese, enti pubblici e privati.
Le province più colpite risultano essere Parma e Bologna
, in particolare privati e chiese dell’entroterra. "Il dato è comunque contenuto e non allarmante", dicono i carabinieri. Gli oggetti più rubati? Dipinti, sculture (in particolare lignee), ebanisteria, nonché beni librari e archivistici.

I militari hanno aumentato i servizi di prevenzione nei confronti degli obiettivi ritenuti più a rischio per quantità e qualità di beni culturali custoditi o esposti al pubblico:  41 verifiche alla sicurezza dei musei, biblioteche, archivi (+2,5% rispetto al 2011), 37 controlli ad aree archeologiche (+8,8% rispetto al 2011), 92 controlli ad aree tutelate da vincoli paesaggistici (+700% rispetto al 2011), 252 controlli ad esercizi antiquariali (+9,09% rispetto al 2011), 69 controlli a mercati e fiere antiquariali e moderne (+1,47% rispetto al 2011). 

L'attività dei carabinieri del Nucle Tutela Patrimonio Culturale non tralascia il web, dove passano in particolare alcuni canali per lo smercio di reperti archeologici, libri e archivi: sono stati fatti 1.092 controlli nel 2012.

L’attività operativa-repressiva dell’anno 2011 ha i visto i carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bologna denunciare 56 persone (+86% rispetto all’anno 2011); una è stata arrestata in flagranza di reato, un'altra su ordinananza di custodia cautelare. Sono stati sequestrati e recuperati 203 opere d’arte e beni culturali in genere. L’importo complessivo dei valori dei beni culturali recuperati e sottratti al mercato illecito è di 9.078.000 euro complessivi per i beni archivistici, antiquariali ed archeologici, assieme a quelli contraffatti e falsificati.