Sei in Archivio

Economia

Latte, in crescita le rese produttive. "Vola" il grasso

08 maggio 2013, 01:23

Latte, in crescita le rese produttive.

Nicoletta Fogolla

Nell’arco temporale di un anno, la produzione   di latte per vacca ha fatto un notevole balzo in avanti. E’ passata da 8.591 chilogrammi (nel 2011) a 8.658  registrando  un aumento pari a 67 chili. Anche il contenuto in proteine ha visto un lieve ma significativo incremento (da 3,30% a 3,31%). Più consistente si è rivelato essere il contenuto in grasso, passato nel medesimo periodo dal 3,30% al 3,49%. 
Questi sono i dati più significativi riportati nel Bollettino 2012 dei controlli della produttività del latte, curato dall’Aia,  l'Associazione italiana degli allevatori, e relativo alla nostra provincia. 
Fino a qualche anno fa, veniva stampata una vera e propria pubblicazione annuale, mentre ora i dati sono  consultabili soltanto on line. 
Il periodo di riferimento va dal 1° ottobre 2011 al 30 settembre 2012. Il Bollettino prende in considerazione ogni razza e specie bovina allevata in Italia. In pratica, rappresenta quanto rilevato nell’attività legata ai controlli funzionali, effettuati dalle varie Apa (Associazione provinciale allevatori) dislocate nel territorio nazionale. 
Le graduatorie di merito degli allevamenti, stilate in base alla media dei chilogrammi di proteine prodotti per vacca in ogni allevamento, conferma al primo posto per quanto riguarda la razza frisona, l’allevamento Corrado Gonzaga di Fontanellato, con 410 chilogrammi di proteine e 12.000 chilogrammi di latte per vacca. A seguire, troviamo l’allevamento Michele e Andrea Porcari di Fidenza, con 408 chilogrammi di proteine per 12.151 chilogrammi di latte e l’azienda agricola Gianni e Nicola Bertinelli di Medesano, i cui dati si sono attestati su 399 chilogrammi, relativamente alle proteine e su 11.898 chilogrammi per quanto concerne la produzione di latte per vacca.
Per la razza bruna balza al primo posto la Società agricola Ozzola di Piantonia, con 396 chilogrammi di proteine per 11.253 chilogrammi di latte. Subito dopo abbiamo l’allevamento Raimondo e Saverio Donelli di San Prospero parmense, con 366 chilogrammi di proteine e 9.705 chilogrammi di latte. Il terzo posto della graduatoria è occupato dall’azienda agricola Enrico Aimi di San Lazzaro, con 358 chilogrammi di proteine e 9.774 chilogrammi di latte. 
L’allevamento di Alberto Lazzari di Valditacca guida la classifica per la razza pezzata rossa, che ha registrato 327 chilogrammi di proteine e 9.283 chilogrammi di latte, seguito dall’azienda agricola Giordano Parenti di Roncole Verdi, con 284 chilogrammi di proteine e 7.556 chilogrammi di latte. Dopo essere stato in testa alla classifica per diverso tempo, nel 2012, l’allevamento di Andrea Stocchi di Lesignano Bagni è ora al terzo posto, con 283 chilogrammi di proteine e 8.091 chilogrammi di latte.