Sei in Archivio

Provincia-Emilia

"Più contributi per i meno abbienti"

11 maggio 2013, 01:04

«È compito del Comune contribuire al superamento di ogni disuguaglianza, al conseguimento delle pari dignità e opportunità fra uomo e donna, nonché fornire la piena promozione della persona». 

Partendo dall’articolo 2 del regolamento comunale di Salsomaggiore, il Movimento 5 Stelle fa «una proposta per le famiglie meno abbienti della città».
«Da un censimento presso le associazioni che si occupano di questi temi, ci risulta che oltre mille persone (circa il 5% dei salsesi) si rivolgano ad associazioni di volontariato per avere un pasto o per l’impossibilità di pagare le utenze domestiche – si legge in una nota -. Le 12 associazioni in questione percepiscono un contributo totale dal comune di circa 7 mila euro annui (meno di 500 euro annui ognuna)».
Ecco, quindi, la proposta del M5S: «In questa emergenza sociale ci impegneremo a dare un’impronta diversa all’amministrazione. Dal risparmio che attueremo, partendo dagli oltre 30 mila euro spesi per le 74 utenze di telefonia mobile, destineremo parte del risparmio alle associazioni di volontari che si occupano dei servizi essenziali alle persone, concordando con esse anche nuovi progetti. Ci sembra doveroso che parte del risparmio effettuato su spese improduttive venga dedicato ad aiutare famiglie che ogni giorno lottano per la sopravvivenza».