Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Si può dare il 5 x 1000 per aiutare Tizzano

11 maggio 2013, 01:33

Da oggi aiutare Tizzano sarà ancora più semplice. Grazie all’impegno delle sezioni Avis di Lagrimone e Tizzano, infatti, anche i non residenti potranno devolvere il 5 per mille dei redditi 2012 alla causa «Tizzano emergenza frane», segnalando il codice fiscale Onlus 92039100349.

Se prima questa possibilità era aperta solamente ai tizzanesi, che potevano decidere di devolvere il 5 per mille al Comune di residenza, ora anche i non residenti potranno attivarsi per far sentire la propria vicinanza alla popolazione tizzanese, così duramente colpita dal dissesto idrogeologico che nell’ultimo mese ha cambiato radicalmente a geomorfologia del territorio, danneggiando inoltre il tessuto economico e produttivo dell’intero comune. E’ inoltre attivo il conto corrente «Comune di Tizzano Val Parma - Emergenza Frane» (Iban: IT 06 W 06230 65965 000056712643), i cui fondi verranno utilizzati dall’amministrazione comunale esclusivamente per far fronte all’emergenza nelle molteplici forme in cui si presenta. Intanto «la frana di Capriglio e Pianestolla prosegue il suo corso lungo l’alveo del torrente Bardea – come informa il sindaco Bodria nel suo ultimo comunicato alla cittadinanza -, sotto costante monitoraggio da parte dei geologi della Protezione Civile e dei tecnici della Provincia». Il sindaco prosegue spiegando che la colata potrebbe raggiungere il ponte di Antria entro la prossima settimana , ma aggiunge poi che «i tempi dipendono fortemente dalla fluidificazione del terreno» e che la speranza è che «la frana arrivi al ponte in forma di colata, aiutata anche dal tratto pianeggiante a monte del ponte».